Ecco “Piccolo", l’Amaro dell’Agro Pontino: debutto alla Fiera di San Michele a Sermoneta

Nasce grazie allo straordinario lavoro di selezione, durato più di un anno, dello chef Vincenzo Piccolo. L’elisir composto da nove erbe e agrumi locali ha raccolto il consenso di curiosi e intenditori

(foto di Vincenzo Corbi)

E’ stato presentato lo scorso sabato 28 settembre presso lo stand enogastronomico del Ristorante Locanda Bonifacio VIII, nel cuore della Secolare Fiera di San Michele di Sermoneta, “Piccolo” l’Amaro dell’Agro Pontino. Sapore deciso, profumo inteso, che ricorda i profumi della tradizione del territorio pontino, in “Piccolo”, oltre alla preziosa miscela di erbe aromatiche c’è anche il Merancolo, un'arancia amara selvatica sermonetana dal succo molto acre e leggermente amarognolo dalle straordinarie proprietà digestive. 

Ed è stata un successo la presentazione nel corso della tradizionale manifestazione organizzata dal Comune di Sermoneta. L’elisir composto da nove erbe e agrumi locali ha raccolto il consenso di curiosi e intenditori che si sono accalcati durante l’assaggio. Alla degustazione anche il sindaco di Sermoneta Giuseppina Giovannoli e il prefetto di Latina Maria Rosa Trio.

 “Sono grata a Vincenzo di aver scelto la fiera di San Michele per il lancio ufficiale dell’Amaro dell’Agro Pontino perché la Fiera vuole essere una vetrina a 360° dei nostri prodotti – ha affermato il primo cittadino –; mi auguro che l’Amaro dell’Agro Pontino possa conquistare il palato di tanti cittadini e turisti in visita a Sermoneta e nell’Agro Pontino”. 

“Piccolo” nasce grazie allo straordinario lavoro di selezione, durato più di un anno, dello chef Vincenzo Piccolo. “E’ un amaro particolare, diverso dagli altri per corposità ed originalità nel sapore – afferma il suo ideatore – è un perfetto equilibrio che raccogliere i gusti degli appassionati del retrogusto dolce ma anche di chi preferisce un gusto più deciso”. 

Di colore scuro, con una gradazione alcolica pari al 30%, può essere bevuto sia come digestivo che come bevanda estiva, si può consumare sia freddo che con molto ghiaccio e una fettina di arancia. “Sarà presto prodotto interamente in terra pontina, perché a breve realizzeremo una distilleria a Sermoneta – ha proseguito Vincenzo Piccolo – per ora la produzione è affidata al distillatore Dario Ferri, di Posta Fibreno, che mi ha svelato molti segreti dell’affascinante modo dei distillati”. 

Il primo, unico e originale amaro della nostra terra è in distribuzione presso le enoteche del territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bracciante abbandonato alla stazione dal datore di lavoro si sdraia sui binari: non è mai stato pagato

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Incidente al Piccarello, schianto fra auto: due bambine in ospedale. Strada chiusa

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

Torna su
LatinaToday è in caricamento