Presidente Medici a Chengdu: “Latina sia meta per il turismo e gli investimenti cinesi”

Il presidente della Provincia sta partecipando alla seconda edizione del Congresso internazionale per la cooperazione tra governi locali cinesi e governi locali italiani

Il presidente della Provincia Carlo Medici

“Il territorio pontino punta ad intercettare turisti e investimenti provenienti dalla Cina”: il presidente della Provincia di Latina Carlo Medici è intervenuto nel corso della seconda edizione del Congresso internazionale per la cooperazione tra governi locali cinesi e governi locali italiani a cui sta partecipando in questi giorni a Chengdu. 

All’evento, che si concluderà sabato, è prevista la presenza di oltre 200 rappresentati cinesi di istituzioni provinciali e comunali, oltre che di aziende e agenzie turistiche. Chengdu, capoluogo della provincia di Sichuan, è un centro chiave per le attività economiche, tecnologiche, finanziarie, culturali e creative, e uno dei maggiori centri di scambi internazionali cinese. La città è uno dei crocevia della Nuova Via della Seta ed è ritenuta dalla Banca Mondiale “Città di riferimento della Cina continentale per gli investimenti”. 

“La nostra provincia – sottolinea Medici – ha approfittato di questa occasione e degli importanti interlocutori che partecipano all’iniziativa per candidarsi ad essere una destinazione di riferimento per il turismo e gli investimenti cinesi. I nostri territori si sono presi per mano per affrontare insieme le sfide economiche che il futuro ci riserva tracciando un percorso che ci consenta di ottenere reciproci benefici. Il popolo cinese guarda davvero con grande interesse alla nostra provincia – ha concluso Medici - e noi ci faremo trovare pronti".

Al forum internazionale di Chengdu oltre alla Provincia di Latina sono presenti l'assessore regionale all'agricoltura e ambiente Enrica Onorati, la fondazione Caetani, Federlazio e l’amministrazione comunale di Gaeta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

Torna su
LatinaToday è in caricamento