Centro di Eccellenza del DTC Lazio: iscrizioni aperte per 17 Corsi di Alta Formazione

A sostegno dell’iniziativa, la Regione Lazio e il MIUR hanno finanziato borse di studio. Per partecipare c’è tempo fino al 25 marzo

Il Centro di Eccellenza del Distretto Tecnologico per i Beni e le attività culturali della Regione Lazio, ha aperto le iscrizioni a 17 Corsi di Alta Formazione dedicati a giovani laureati, imprenditori e professionisti che operano nel settore.

Le iscrizioni ai Corsi, tutti pubblicati sul sito www.dtclazio.it, sono aperte fino al 25 marzo. Ad oggi, a sostegno dell’iniziativa, la Regione Lazio e il MIUR hanno finanziato 161 borse di studio. 

Nell’ampia offerta formativa del Centro, vi sono corsi che mirano a fornire conoscenze teorico-pratiche, o a perfezionare abilità specifiche, per la gestione e conservazione delle risorse culturali digitali o per la gestione e conservazione a lungo termine di archivi di manoscritti e documenti antichi e preziosi. Vi sono poi i corsi dedicati a Virtual Reality, New Media Art e Gaming per i beni culturali, che hanno lo scopo di contribuire alla promozione dei beni culturali attraverso applicazioni di realtà virtuale e aumentata.  Di profilo ancora più tecnico i corsi dedicati alla conservazione e fruizione di beni archeologici, cartacei, ai materiali lapidei e murature, oltre a quelli incentrati sulla diagnostica per i beni culturali e sul controllo ambientale ed efficienza energetica nel patrimonio culturale.  Infine, per i più creativi del settore, ci sono corsi di storytelling, comunicazione e accessibilità museale.

Il Centro svolge la propria missione grazie all’integrazione sinergica delle ampie e qualificate competenze multidisciplinari che qualificano e caratterizzano i partner fondatori: Sapienza Università di Roma (Capofila), Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università degli studi di Roma “Roma Tre”, Università degli studi di Viterbo “Tuscia”, Università degli Studi di Cassino e del Lazio Meridionale, e CNR, ENEA, INFN.

Il Centro, inoltre, si avvale di un gruppo di lavoro costituito dalle maggiori associazioni imprenditoriali, imprese, enti, istituti e musei del Lazio, e punta alla creazione di sinergie tra mondo della ricerca e dell'alta formazione e mondo imprenditoriale, al fine di sviluppare competenze nel settore e aprire nuovi scenari e opportunità dal punto di vista lavorativo. L’Italia, d’altronde, è la nazione con il maggior numero di siti Unesco mentre il Lazio spicca per quantità e qualità del proprio patrimonio culturale, con 259 musei e gallerie, 28 aree e parchi archeologici, 29 monumenti, nonché 13 università, 4 organismi di ricerca, 6 Istituti centrali del MiBAC, 40 mila imprese con oltre 200 mila addetti (14% del totale nazionale), con una produzione pari a 14,7 miliardi di euro (16% del totale nazionale). A questi dati si aggiunge che almeno il 70% delle produzioni italiane nel comparto cinema e audiovisivo sono state realizzati nel territorio laziale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DTC Lazio ha appena chiuso le iscrizioni anche ai Master nazionali e internazionali, di primo o secondo livello, che hanno registrato 132 iscrizioni e l’erogazione, ad oggi, di 65 borse di studio. Infine sono in fase di sperimentazione dei Corsi di Apprendimento Permanente, dedicati alle Imprese, e dei Corsi di e-learning in lingua inglese, italiana e spagnola rivolti a un vasto pubblico nazionale e internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

Torna su
LatinaToday è in caricamento