Liberalizzazioni, sicurezza e abusivismo: paure dei commercianti

Assemblea della Confcommercio di Latina con gli esercenti dei borghi. L'Ascom: "i problemi di questi commercianti sono lo specchio delle difficoltà dell'intera categoria nella città"

Le liberalizzazioni degli orari e dei saldi, vale a dire le questioni più spinose messe in campo recentemente dal Governo Monti, e l'abusivismo e la sicurezza, cioè le problematiche che interessano invece la realtà locale, hanno focalizzato la attenzione durante le Assemblee dei Commercianti dei Borghi promosse nei giorni scorsi dalla Ascom Confcommercio di Latina.

Presenti alle riunioni i rappresentanti di Borgo Bainsizza, Borgo Montello, Borgo S.Maria, Borgo Podgora, Borgo Piave e Borgo Carso, i quali  hanno espresso grande preoccupazione in merito alle ripercussioni che i provvedimenti del presidente del Consiglio potrebbero avere su tutto il tessuto commerciale storico dei Comuni, in termini di aumento dei costi di gestione e di perdita della qualità della vita per i titolari delle piccole attività a conduzione familiare.

Le Assemblee – magistralmente coordinate dal Consigliere Ascom di Latina Stefano Bagaglini – hanno messo in luce come queste iniziative costituiscono di fatto un sicuro vantaggio solo per la Gdo ed i Centri Commerciali “artificiali”.

Per quanto riguarda la più stretta realtà locale l’attenzione è stata puntata sulle tematiche della sicurezza e dell’abusivismo commerciale

“Alcune testimonianze dei commercianti hanno raccontato come i bar sono costretti ad anticipare l’orario di chiusura per evitare problemi di ordine pubblico; un altro commerciante di Borgo S.Maria ha raccontato la propria esperienza quando alcuni delinquenti gli hanno sfondato la vetrina della macelleria” si legge in una nota di Confcommercio. Tuttavia sono state espresse parole di encomio nei confronti della Questura di Latina e di tutte le Forze dell’Ordine che nonostante i pochi mezzi a disposizione riescono ogni giorno a fare dei veri miracoli nel contrasto della delinquenza e della criminalità.

E proprio su questo delicato tema l’Ascom ha fatto sapere che la Confcommercio nazionale ha sottoscritto con il Ministro dell'Interno nei mesi un Protocollo per effettuare il collegamento con le centrali operative della Prefettura/Questura e caserme dei Carabinieri.

Gli incontri con i commercianti dei Borghi sono stati preziose occasioni che hanno offerto utili spunti di riflessione per le iniziative che l’Ascom di Latina sta sviluppando per il rilancio e la valorizzazione del tessuto commerciale storico della città. Tale attività è testimoniata dalle numerose proposte avanzate alla
amministrazione comunale di Latina e saranno presto specificate in un incontro generale degli operatori commerciali, alla presenza del Sindaco e dell’Assessore alle Attività Produttive” prosegue la nota.

Questo perché “le problematiche che vivono quotidianamente i commercianti e gli operatori tutti dei Borghi non sono altro che lo specchio dei problemi che vive l’intera categoria nella città, ed è per questo che necessitano di una attenzione e di una iniziativa specifica”.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

Torna su
LatinaToday è in caricamento