San Felice: ecco le “Vie di Circe”, il nuovo consorzio di imprese

Sono 21 le aziende che hanno aderito per la promozione del tessuto commerciale cittadino, del patrimonio storico, culturale ed enogastronomico

Nasce il consorzio di imprese denominato le “Vie di Circe”. Il consorzio è stato costruito nei giorni scorsi a San Felice Circeo presso lo stabilimento balneare EOS, alla presenza del notaio Luigi Bartolomeo. Presenti il direttore generale di Confcommercio Lazio Salvatore Di Cecca affiancato dalla struttura tecnica del Cat Confcommercio, il presidente Ascom di San Felice Circeo Fabio Ascoli e in rappresentanza del Comune il vice sindaco Luigi Di Somma. 

Con la nascita di un nuovo consorzio, in provincia di Latina, prosegue il lavoro di Confcommercio Lazio Sud, Cat Confcommercio e delle Ascom territoriali di “mettere insieme i diversi ‘attori’ protagonisti della vita economica della città per la promozione e valorizzazione del mondo del commercio cittadino, del patrimonio storico, culturale ed enogastronomico capace di attrarre il turismo per 365 giorni l’anno”. 

Sono 21 le aziende che hanno aderito e si sono impegnate a collaborare nell’ambito delle proprie competenze a promuovere e valorizzare in modo sinergico il tessuto produttivo e commerciale della città dando maggiore impulso alle bellezze storiche ambientali, artistiche ed enogastronomiche, sulla base di un programma di rete condiviso. L’organo direttivo è composto, oltre che dal presidente Caccavale da ulteriori quattro membri: Fabio Ascoli, Francesco Somma, Ettore Marrocco, Tassini Franco. 

"Oggi per la città di San Felice Circeo è una giornata importante - ha dichiarato il vice sindaco Luigi Di Somma, dopo aver portato i saluti del sindaco Giuseppe Schiboni -. La costituzione di un nuovo Consorzio di Imprese è sempre un momento che va celebrato con la dovuta enfasi. Un gruppo di aziende ha deciso di unirsi e di lavorare insieme su un programma condiviso per la crescita e lo sviluppo della propria città e questo non può che riempirmi di orgoglio. Come Amministratore siamo pronti a fare squadra, con l’auspicio di una proficua collaborazione anche con altre reti di impresa; un augurio di buon lavoro a tutti”. 

“Non posso che esprimere la mia soddisfazione – ha dichiarato il presidente Confcommercio Lazio e Lazio Sud Giovanni Acampora – La costituzione di un nuovo Consorzio è l’ulteriore conferma che l’Associazione che rappresento sta lavorando bene sui territori nell’assistere ed aiutare le imprese ad affrontare le criticità quotidiane e ciò anche attraverso la costituzione di aggregazioni tra operatori. Dimostriamo sempre più che lo sviluppo dell’economia delle nostre province si realizzano dal basso. Il Consorzio è la dimostrazione che quando ci si mette insieme sulla base di un programma comune siamo in grado di produrre sviluppo al di là di ogni confine”. 

"Riprendiamo da San Felice Circeo - ha sottolineato il direttore generale Salvatore Di Cecca -, il percorso iniziato circa un anno e mezzo fa con la Costituzione delle Reti di Impresa a seguito dell’apposito avviso pubblico emanato dalla Regione Lazio. Un’esperienza riuscitissima che siamo certi rappresenti anche per San Felice Circeo un’opportunità di crescita importante per il territorio e per le imprese, soprattutto in vista dell’imminente nuovo bando che Regione emanerà in autunno". 

“Sono soddisfatto del risultato raggiunto – ha sottolineato il presidente dell’Ascom di San Felice Circeo Fabio Ascoli -. La nascita di un Consorzio non può che portare solo belle notizie. E’ sicuramente per la città un momento importante che guarda a un’ottica di sviluppo dell’economia, del turismo e della cultura. Siamo pronti per questa nuova avventura". Un ringraziamento a tutto il Consiglio Direttivo dell’Ascom ed in particolare al Vice Presidente Marrocco e al consigliere Palombi per l’impegno e la dedizione profusa che hanno permesso di raggiungere un obiettivo cosi importante”.

“Orgoglioso dell’incarico ricevuto – ha affermato il neo eletto presidente del Consorzio Filippo Caccavale -. Credo in questo progetto convinto che solo lavorando sugli stessi obiettivi i risultati si possono raggiungere. Commercio, servizi, enogastronomia e ricettività devono diventare il punto di partenza per rilanciare la città ”. 


 

Potrebbe interessarti

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Ponza su Rai5: la perla del Tirreno rivive tra le immagini e i racconti degli isolani

I più letti della settimana

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Controlli del Nas negli alloggi per anziani: chiuse tre strutture a Sezze

  • Ispezioni nei ristoranti: chiuso un take away al Circeo, sequestri in una pizzeria-kebab di Latina

  • Malviventi in azione a Cisterna e Latina: nel mirino due farmacie

Torna su
LatinaToday è in caricamento