Fiera di San Michele a Sermoneta, si definisce il programma in attesa del taglio del nastro

Torna la Secolare Fiera di San Michele, dal 28 settembre al 2 ottobre nell'area mercato di Monticchio. Due ettari di esposizione con enogastronomia, florovivaismo, agricoltura, animali della fattoria, esibizione dei butteri, artigianato. Ricco il calendario degli appuntamenti

“Quasi cinque secoli di storia che rappresentano l’evoluzione economica di Sermoneta e dell’intero territorio della provincia di Latina” così l’amministrazione comunale di Sermoneta descrive la Secolare Fiera di San Michele, quest’anno in programma dal 28 settembre al 2 ottobre 2016 nell’area mercato di Monticchio.

“Per una volta si mette da parte la bellezza del borgo medievale per dare valore e risalto al suo territorio”. Due ettari di esposizione ospiteranno enogastronomia, florovivaismo, arredamento, tecnologia, agricoltura, animali della fattoria, esibizione dei butteri, i prodotti gastronomici di Sermoneta e di tutta Italia, percorsi didattici per i bambini, artigianato artistico locale.

Il merito della manifestazione, organizzata dall’amministrazione comunale e ad ingresso gratuito, è quello di restituire “il ruolo primario ad un settore, quello agricolo, che da sempre caratterizza l’economia pontina. Sermoneta vuole promuovere con orgoglio le tipicità e valorizzare la vocazione agricola del proprio territorio. Si tratta di una delle pochissime manifestazioni organizzate interamente da una amministrazione comunale”.

Il taglio didattico sarà garantito dalla presenza degli animali del territorio, dai Butteri delle Paludi Pontine e dalla “fattoria didattica” che giovedì 29 permetterà ai bambini delle scuole di Sermoneta di tornare indietro nel tempo e rivivere le emozioni di un passato fatto di semplicità e di genuinità. Ricca come sempre la scelta per mangiare grazie ai numerosi ristoranti e stand gastronomici. E ancora gli Sbandieratori Ducato Caetani di Sermoneta, il raduno delle Fiat 500 d'epoca, spettacoli ed esibizioni sportive, giostre per bambini.

In via di definizione il ricco programma di intrattenimento, ogni sera a partire dalle ore 21, che vedrà la partecipazione di Ambrogio Sparagna, ambasciatore della musica popolare in Italia, che si esibirà in quartetto; la comicità di Massimo Ceccherini, conosciuto dal grande pubblico come attore al fianco di Leonardo Pieraccioni e comico di razza, che salirà sul palco della Fiera accompagnato dai “Vietato Fumare” direttamente da Zelig; si ballerà poi la musica anni '70 e '80 con i Freakout mentre un'altra serata sarà dedicata alla musica di Pino Daniele, oltre ad una serata dedicata alla musica country e al ballo liscio. 

fiera_san_michele_sermoneta_1

Il taglio del nastro ci sarà mercoledì 28 settembre alle 17.30. Info: 0773/30426 o www.comunedisermoneta.it.

STORIA - La Fiera di San Michele è un appuntamento che affonda le proprie radici nella notte dei tempi, sul finire del 1500, come riscontrato storicamente, e che durante i secoli ha mutato le sue finalità divenendo nel 1800, sotto la spinta delle Autorità Pontificie, un mercato fieristico con una riconosciuta “libertà doganale” e punto di riferimento importante per il mondo agricolo, per i pastori e gli artigiani dei Monti Lepini e per quelli che operavano nella malsana Pianura Pontina. Oggi la Secolare Fiera di San Michele, pur non perdendo le peculiarità territoriali che la fanno unica nel suo genere, si è aperta all’innovazione e alla promozione territoriale delle eccellenze di tutto l’agro pontino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento