Sky Wine a Terracina, ancora un successo per la rassegna enologica nel cuore della città

Tanti i produttori che hanno partecipato e grande entusiasmo per il pubblico accorso iper una rassegna che promuove le eccellenze produzioni e valorizza le bellezze della città. Soddisfatti gli organizzatori

Edizione di successo, la 13esima, per la rassegna Sky Wine che nel fine settimana scorso si è tenuta nella splendida location di Terracina. Un’edizione che, spiegano gli organizzatori, si è chiusa con “un bilancio assolutamente positivo: forte adesione da parte dei produttori e grande entusiasmo del pubblico per la kermesse enologica più importante della provincia di Latina”.

Ad organizzarla Gradazione 13 e Wine & Food Promotion in collaborazione con il Comune di Terracina, confermando ancora una volta la sinergia territoriale nella promozione di eccellenti produzioni e la valorizzazione di contesti storici di assoluta bellezza.

Sabato 28 e domenica 29 aprile circa duemila degustatori hanno effettuato il percorso enologico in tre location ubicate nel cuore della “Terracina Alta”: il Palazzo della Bonificazione, il Municipio e la Torre degli Acso sono stati gli splendidi edifici storici a cornice delle importanti aziende intervenute. “La terra doc del “Moscato di Terracina” è stata per il secondo anno consecutivo lo sfondo dell’evento che esalta principalmente il contesto produttivo territoriale ricco di pregevoli vitigni autoctoni, ma anche interessanti incursioni provenienti da altri territori nazionali. Un ricco palinsesto di appuntamenti collaterali ha poi contribuito ad arricchire la manifestazione. Fortemente apprezzato il Salotto Enogastronomico dove Marco Pannozzo, considerato oramai l’Ambasciatore del Gusto Pontino, ha promosso i prodotti del territorio con abbinamento ai vini in rassegna, anche con intervento di note attività ristorative locali”.

Da menzionare anche la campagna di sensibilizzazione #chiguidanonbeve (a cura dell’Ass.ne Familiari e Vittime della Strada) che ha fornito importanti indicazioni sul bere consapevole, con l’ausilio della Polizia Stradale di Terracina che ha effettuato prove di funzionamento dell’etilometro.

Lunedì 30 aprile, poi, la giornata riservata agli operatori che ha contribuito all’incontro tra professionisti del settore produttivo e ristorativo – ricettivo, con la collaborazione di Confcommercio Lazio Sud.

“E’ stata data inoltre la possibilità ai degustatori di visitare gratuitamente il Museo della Città. Hanno affiancato la degustazione dei vini interessanti accostamenti e proposte di produttori gastronomici ed agroalimentari locali: fragola favetta di Terracina, Zafferano di Campo Soriano, Peperone DOP di Pontecorvo, prodotti caseari, salumi, pesce locale, lumache, finger lime ecc”.

“Sono i nostri produttori la chiave di volta nella costruzione della reputazione della rassegna enologica e con loro punteremo sempre di più a comunicare un territorio unito, collaborativo e dinamico che produce qualità” commentano con soddisfazione gli organizzatori. “Dopo anni di lavoro per la valorizzazione del patrimonio enologico possiamo affermare che la qualità delle aziende è cresciuta in maniera costante ed esponenziale in tutti i territori”.

Prossimo appuntamento dell’itinerante rassegna Sky Wine è a Maenza il 28 e 29 luglio con il tema dei “Bianchi & Bollicine”, per un’altra avventura enologica sempre più coinvolgente tra i racconti sapienti dei produttori e la magia dei vini in rassegna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

Torna su
LatinaToday è in caricamento