Stati generali dell’edilizia: “Assurdo non avere neanche un km di autostrada”

Il convegno al teatro Moderno. Si è parlato anche della Roma-Latina. Leader dei costruttori provinciali Palluzzi: “Impossibile opporsi ad un'opera di 2,7 mld con cui potrebbero realizzarsi più di 35.000 posti lavoro”

Grande partecipazione nel pomeriggio di ieri giovedì 22 febbraio, al convegno intitolato “Gli stati generali dell'edilizia della provincia di Latina”. Sono stati circa 500 i partecipanti all’incontro organizzato dall'Ance Latina (Associazione Nazionale Costruttori Edili della provincia di Latina) d’intesa con le organizzazioni sindacali dei lavoratori territoriali della Feneal Uil, Filca Cisl Lazio Sud, Fillea Cgil, la Cassa Edile, l’Esel-Cpt, con la stretta collaborazione degli ordini professionali provinciali degli Architetti, Avvocati, Geometri, Commercialisti, Ingegneri, Periti Industriali e con il patrocinio della Provincia di Latina, della Camera di Commercio, Unindustria e Anaepa Confartigianato. 

“Un evento senza precedenti in questa provincia che ha affrontato sotto tutti i punti di vista la crisi endemica che il settore dell'edilizia subisce ormai da circa un decennio, dal quale sono emerse chiare anche numerose proposte concrete per il rilancio del settore”. 

Grande come detto la partecipazione, per lo più di imprese e lavoratori edili ma anche di enti ed istituzioni della provincia rappresentate da molti parlamentari e consiglieri regionali uscenti (Fauttilli, Forte, Simeone) sindaci ed amministratori (tra questi il presidente in carica della Provincia di Latina, Bernasconi, il primo cittadino di Latina Coletta e quello di Maenza, Sperduti). Presenti anche diversi candidati della provincia alle prossime elezioni regionali e politiche. 

Al tavolo dei relatori il presidente di Ance Latina Pierantonio Palluzzi, il segretario generale della Fillea Cgil Frosinone Latina Francesco Chiucchiolo, il sub commissario della Filca Cisl Lazio Sud Attilio Vallocchia, Feneal Uil Latina Salvatore Pastore che hanno parlato delle azioni necessarie per invertire il trend recessivo: investimenti capaci di tradursi immediatamente in cantieri, regole fiscali più chiare ed eque per le imprese, meno burocrazia e la volontà da parte di tutti gli attori coinvolti di fare sistema. 

Ma soprattutto è stato il presidente di Ance Latina Palluzzi ad affrontare la tematica dell'autostrada Roma-Latina: “E’ assurdo pensare che siamo la città del Lazio e non abbiamo un km di autostrada; la Roma-Latina è un'opera appaltata che deve essere solamente realizzata, ed è impossibile pensare che qualcuno possa opporsi ad un'opera di 2,7 mld grazie alla quale potrebbero realizzarsi più di 35.000 posti lavoro". 

Il convegno sugli stati generali, ha concluso il leder degli imprenditori, è “la prima di una serie di iniziative finalizzate al coinvolgimento di tutte le realtà territoriali legate all'edilizia per creare una sinergia proficua ed uscire dal tunnel della crisi”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento