Terracina, giovani e nuove tecnologie: apre il FabLab distrettuale

L'inaugurazione oggi alla presenza dell'assessore regionale allo Sviluppo Economico Gian Paolo Manzella

Apre a Terracina il FabLab, per avvicinare i giovani alle nuove tecnologie. "Un bel segno - ha commentato l'assessore regionale allo Sviluppo economico Gian Paolo Manzella a margine dell'inaugurazione del nuovo FabLab distrettuale - Si tratta di un’iniziativa ‘dal basso’, promossa dall’amministrazione comunale, che è in piena sintonia con l’azione della Regione in questo campo così importante per il nostro futuro. Non solo con il programma ‘FabLab Lazio’ i sette Spazio Attivo sul territorio regionale hanno oggi macchinari 3D di ultima generazione, ma con l’iniziativa ‘Kit Scuola 3D’ l’amministrazione regionale ha portato le stampanti 3D in 200 scuole del Lazio".

"Come anche oggi mi hanno confermato i professori del liceo Leonardo da Vinci e dell’istituto alberghiero Alessandro Filosi con cui ho parlato - spiega ancora l'assessore - questo è un modo molto efficace per avvicinare le nuove generazioni alle tecnologie del futuro e al lavoro di squadra. E vedere tantissimi ragazzi entusiasti oggi all’inaugurazione di questo nuovo spazio è il segno che questa è una scelta giusta, che parla di futuro. Sono certo diventerà una bella fucina di idee e che ci saranno collaborazioni di grande interesse".

inaugurazione fablab terracina-2

Il FabLab è una piccola officina digitale a cui potranno accedere i giovani del territorio per sperimentare tecniche innovative di piccole produzioni; nnasce con l’obiettivo di promuovere la cooperazione, la condivisione, il networking ed il costante aggiornamento tra persone accomunate da un’unica passione: l’innovazione tecnologica. Nella fattispecie, all’interno della sede di via Sarti è stato allestito un laboratorio digitale. Uno spazio condiviso, dotato di attrezzature e tecnologie innovative (stampanti 3D, stazioni saldanti, laser cutter, etc.), nel quale maker, designer, studenti, creativi e startup possono realizzare prototipi e oggetti “custom made” e auto-prodotti. L’accesso agli spazi del “FabLab” è libero e gratuito.

“Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile la nascita di questo grande luogo di creatività nel cuore della città di Terracina e del distretto – ha detto il sindaco Procaccini – Dal personale comunale all’Azienda Speciale, alla Regione Lazio, per la disponibilità a portare sul territorio buone pratiche, buone idee, buoni progetti e soprattutto portarli a compimento. Oggi si inaugura qualcosa di veramente bello: uno spazio in cui si formano esperienze e professionalità. L’Italia ha a sua disposizione un patrimonio notevole: i suoi giovani, il cui talento e la cui formazione costituiscono una caratteristica da sempre presente in questa realtà. Il talento da solo non basta, ma occorrono sacrificio, preparazione e conoscenze: in questo luogo, ragazzi e ragazze potranno utilizzare la tecnologia non per distanziarsi, bensì per legarsi gli uni con gli altri. Sarà curioso per tutti noi vedere come si svilupperà questa bellissima iniziativa nel corso del tempo. Rivolgo il mio in bocca al lupo a tutti coloro che ne usufruiranno, con l’augurio che nascano e si sviluppino idee anche decisive per noi e per il nostro futuro”.

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Notte Bianca a Latina: tutti i divieti per sabato 20 luglio. Come cambia la viabilità

  • Sabaudia, per l'estate tour gratuito in battello sul lago di Paola

  • Street art contro la mafia: murale dedicato a Falcone e Borsellino nel cuore di Latina

I più letti della settimana

  • San Felice Circeo, divieto di balneazione alla foce di Rio Torto: l’ordinanza del sindaco

  • Tragedia nel mare di Latina: sub di 19 anni muore durante un’immersione

  • Ponza: malore in nave, non ce l’ha fatta il comandante soccorso in mare

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Incidente sull’Appia: tre auto coinvolte. Un ferito grave, atterra l’eliambulanza

  • Processo Alba Pontina, le vittime del clan Di Silvio raccontano in aula tutte le minacce

Torna su
LatinaToday è in caricamento