Coronavirus e fase 2: riapre il Museo di Piana delle Orme

Dopo la chiusura forzata di oltre due mesi, riprendono le attività del Museo di Borgo Faiti, ma seguendo le prescrizioni governative

Con la fase 2 dell’epidemia di Coronavirus iniziano a ripartire diverse realtà culturali: dal 18 maggio musei e biblioteche pur rispettando le prescrizioni fondamentali per il contenimento dei contagi riapriranno.

Anche il Museo di Piana delle Orme riaprirà i battenti pronto ad accogliere quanti vorranno conoscere più approfonditamente il periodo della bonifica, con l’esposizione di macchinari, utensili e quello della Guerra con apparecchiature, aerei, carri armati, veicoli e molto altro ancora. Testimonianze suggestive del nostro passato più recente che permettono di creare ponti generazionali e preservare la memoria di quanto accaduto.

Dunque riprendono le attività consuete ma con attenzione a tutte le prescrizioni governative affinché siano assicurati la distanza di sicurezza tra le persone, le norme igieniche, gli ingressi contingentati e tutto il necessario per poter godere delle rarità del Museo in tutta sicurezza.

Tra i tanti tesori che custodisce il Museo di Piana delle Orme sarà suggestivo osservare le testimonianze del periodo della bonifica quando la malaria imperversava nella pianura pontina e mieteva vittime, una triste analogia con la situazione attuale, da cui trarre insegnamento e forza per andare avanti e affrontare questo periodo con pazienza e coraggio.

Dunque dal 18 maggio si potrà tornare a visitare il Museo di Piana delle Orme, godendo dei reperti storici ma anche della natura in cui è immerso che in questi mesi di chiusura forzata non ha smesso di crescere rigogliosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per la prima settimana di riapertura, ovvero fino al 24 maggio, si potrà entrare con uno sconto sul prezzo del biglietto che avrà un costo di € 8.00. Gli orari dal lunedì al venerdì saranno dalle 9.00 alle 15.00 e il sabato e la domenica dalle 9.00 alle 16.00. Nel fine settimana bar e punto ristoro saranno aperti con il servizio di asporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

  • Coronavirus: nuovi contagi distribuiti nei comuni di Latina, Maenza, Priverno e Cisterna

Torna su
LatinaToday è in caricamento