Ninfa, le aperture 2020: ecco quando visitare il Giardino più romantico del mondo

Si parte dalla fine di marzo, ma durante l'anno saranno disponibili altre date straordinarie

Nuove aperture per il Giardino di Ninfa. La Fondazione Roffredo Caetani ha pubblicato sul proprio sito www.frcaetani.it il calendario relativo 2020 per visitare Ninfa, prenotando esclusivamente online sul sito www.giardinodininfa.eu a partire dal mese di febbraio, per i gruppi, per visite guidate esclusive o per le scuole (fuori dalle date previste dal calendario delle aperture) è possibile invece chiedere informazioni o prenotare direttamente scrivendo all'indirizzo email ingressoninfa@frcaetani.it.

giardino di ninfa 6-2

Ecco allora quando sarà possibile visitare il Giardino. Si parte a marzo, sabato 28 e domenica 29, mentre per il mese di aprile le aperture sono previste sabato 4 e domenica 5, domenica 12 (Pasqua), lunedì 13 (Pasquetta), domenica 19, sabato 25, domenica 26. A maggio: venerdì 1, sabato 2 e domenica 3, domenica 10, domenica 17, domenica 24, domenica 31. Per giugno: martedì 2, sabato 6 e domenica 7, domenica 21; luglio: sabato 4 e domenica 5, domenica 19; agosto: sabato 1 e domenica 2, sabato 15 (Ferragosto); settembre: sabato 5 e domenica 6; ottobre: sabato 3 e domenica 4; per novembre domenica 1°. 

Saranno però previste, anche per il 2020, aperture straordinarie che andranno ad integrare il calendario e che verranno comunicate in seguito. E' inoltre possibile abbinare la visita al Castello Caetani di Sermoneta e alle antiche prigioni prenotando sempre sul sito www.giardinodininfa.eu

“Questo 2020 sarà un anno straordinario - dichiara il presidente della Fondazione Caetani, Tommaso Agnoni - Le varie iniziative che, oltre il calendario tradizionale, sono state realizzate nel 2019 verranno riproposte anche nei prossimi mesi con una serie di grandi eventi che vedranno la Fondazione in prima linea insieme ad importanti partner. Quest'anno il Giardino di Ninfa oltre ad essere il giardino più romantico del mondo, luogo di incanto, di storia, di enorme importanza naturalistica tornerà ad essere ancora di più un luogo di ispirazione e di cultura. Ci saranno grandi sorprese ed eventi di caratura internazionale. I visitatori troveranno un giardino come sempre straordinario, avranno la possibilità di vedere l'antico ingresso alla città che è tornato agibile da qualche mese e di rendersi conto ancora di più degli interventi di restauro che la Fondazione ha realizzato grazie ai fondi dell'8 per mille. Un fatto importante perché si tratta di un investimento reso possibile dalla sensibilità di tanti cittadini che hanno dato il loro contributo allo Stato proprio per questo tipo di iniziative. Ci sarà molto altro ma avremo l'occasione di presentarlo ufficialmente nel corso di un evento ad hoc e di parlare delle ragioni per le quali i prossimi mesi e i prossimi anni saranno davvero speciali e serviranno a ribadire l'importanza della presenza della famiglia Caetani per il territorio della provincia di Latina, per quello del Lazio e per la storia italiana, e del loro impegno, anche attraverso la politica e la cultura, in tutto il mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Daniele Nardi: a un anno dalla scomparsa la moglie racconta l'impresa sul Nanga Parbat

  • Latina, due rapine in un'ora: colpiti un alimentari e un tabaccaio. Pestaggio al titolare

  • Pontina, colpito da un malore mentre è alla guida, muore un automobilista

  • Mega incidente sull'Appia a Sabaudia, auto si ribalta: sei feriti

  • Traffico di auto e trattori rubati: altro colpo della polizia stradale alla banda

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

Torna su
LatinaToday è in caricamento