June Film Festival - Sabaudia in corto: cresce l’attesa per la prima edizione

La rassegna dal 28 al 30 giugno presso la Corte Comunale. Tra gli obiettivi quello di far diventare Sabaudia un quartier generale del cinema

Cresce l’attesa nella città delle Dune per la prima edizione del June Film Festival - Sabaudia in corto che prenderà il via giovedì 28 giugno. Nell’atmosfera intima di una location esclusiva quale è la Corte Comunale di Sabaudia, stanno per accendersi i riflettori su un’iniziativa che mira al rilancio del territorio attraverso il cineturismo, e non solo. 

Dal 28 al 30 giugno, dalle 20 in poi, un ricco programma di iniziative allieterà le serate estive con workshop condotti da esperti di cinema, audiovisivo ed editoria (registi, produttori, attori, editori e giornalisti), dedicati in modo particolare ai giovani in età scolare, che interagiranno con gli ospiti. A seguire, le proiezioni dei corti finalisti. L’ultimo giorno: premiazioni e conclusione. 

L’evento, promosso dal Comune di Sabaudia e organizzato dalla DIGIMAX, “non è un semplice concorso di cortometraggi”. Gli organizzatori si sono chiesti “quale evento potesse mettere radici, essere interattivo e coerente con la vocazione del territorio, contaminare e coinvolgere tutta la cittadinanza e, allo stesso tempo, portare lustro alla città. Attingendo alla personale esperienza nel campo del cinema, lo staff del JFF ha pensato ad una proposta nuova, in linea con il linguaggio, le forme di associazione e le esigenze giovanili, prima fra tutte, l’esigenza di visibilità attraverso la libertà di espressione. Un modello che certamente strizza l’occhio al Giffoni Festival, che ha proprio per punto di forza il target del suo pubblico”.

“In breve – commentano gli organizzatori – vogliamo che torni il mondo glamour del cinema a Sabaudia, ma in modo attuale e interattivo. Il glamour non basta, per noi la parola chiave è INTERAZIONE con la comunità. Non vogliamo un premio che sia un’autocelebrazione di organizzatori e ospiti protagonisti ma un viaggio on the road dove a guidare sia il nostro pubblico e i giovani il nostro timone”. 

“Questa Amministrazione crede fortemente nella grande forza trainante dell’industria cinematografica, sia per la cultura e il turismo sia per l’economia locale – commenta il sindaco Giada Gervasi – Il June Film Festival è il primo passo di una programmazione mirata e ad ampio raggio finalizzata ad attrarre sul territorio le produzioni cine-televisive nazionali e internazionali, attraverso un percorso di reciproco scambio che possa creare opportunità per aziende, maestranze, artisti e cittadini. Sabaudia è da sempre terra di cinema ma la sua vocazione finora è stata poco sfruttata e valorizzata. Quello che l’Amministrazione vuole fare, partendo proprio dal territorio e dai giovani attraverso il June Film Festival, è creare una sinergia tra i diversi attori ed Enti del settore sviluppando non solo il fenomeno del cine-turismo, che assicura sempre grande ritorno d’immagine, ma primariamente un comparto ad hoc destinato alla produzione cinematografica. Invito la cittadinanza a partecipare attivamente, a sostenere i giovani talenti di Sabaudia e questa prima edizione del June Film Festival, che vuole gettare le basi per una kermesse sempre più grande e di respiro nazionale”. 

I film in concorso saranno a tema libero ma girati sul territorio di Sabaudia (città e borghi). “Siamo convinti che questo sia l’unico modo per creare un reale beneficio e un concreto indotto per la città e i suoi abitanti – aggiungono i creatori – Crediamo che il coinvolgimento diretto dei giovani sia il giusto modo per sedimentare l’interesse, il desiderio e la passione per il cinema. Vogliamo aprire nuovi orizzonti e speranze in un luogo che consideriamo magico”.

Nel progetto, accolto e sostenuto dall’Amministrazione comunale, “a convincere sono stati proprio gli obiettivi, tra i quali: promuovere l’audiovisivo come strumento di analisi e riflessione e rilanciare la scrittura narrativa come racconto, da coltivare insieme alle nuove forme di comunicazione; approfondire i luoghi di accoglienza della città per i giovani; dare l’opportunità di frequentare laboratori dedicati allo studio di diverse forme di espressione artistica. Ed infine l’obiettivo forse più ambizioso: quello di portare le produzioni cinematografiche sul territorio, creando degli Studios e fare così di Sabaudia un quartier generale del cinema. Lo staff del Jff sta lavorando in questa direzione, augurandosi che il Festival porti fortuna alla città delle dune, e che tutto il territorio diventi un centro attrattivo per i produttori di cinema e tv”. 

Siamo appena ai nastri di partenza, eppure il JFF ha già avviato gemellaggi e partnership con altri eventi e città; i responsabili del “Vittorio Veneto Film Festival” e del “Trailers Film Fest” hanno già espresso grande interesse per questa iniziativa. E’ chiaro che la strada da prendere sarà quella di avviare scambi culturali ed artistici anche con realtà al di fuori dei confini pontini e nazionali. 

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Il mare di Terracina premiato dai pediatri: consegnata la Bandiera Verde 2019

  • La Notte della Luna: Achille Lauro e non solo, tutti gli eventi del 20 luglio

  • “Festival della Commedia Italiana” a Sabaudia: grande entusiasmo per la serata inaugurale

I più letti della settimana

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Latina, sentiti spari sulla Pontina: forse un tentato suicidio

  • Incidente sulla Pontina a Sabaudia: investito ed ucciso mentre è in bici. Caccia al pirata della strada

  • Sperlonga, malore mentre fa il bagno: muore un uomo di 55 anni

  • Grave incidente a San Felice Circeo: diversi i feriti tra cui due bambini

  • Meteo a Latina: arriva la pioggia, break dell’estate. Allerta della Protezione Civile

Torna su
LatinaToday è in caricamento