Il Premio Musica Nova: a Latina il futuro della composizione classica

Concerto finale della prima edizione del Premio Internazionale di Composizione Musica Nova, ce ne parlano l’ideatrice Flavia Di Tomasso e l’assessore alla Cultura Silvio Di Francia

Flavia Di Tomasso in una foto tratta dalla pagina Facebook del Premio Musica Nova

Si terrà sabato 21 settembre la serata finale della Prima edizione del Premio Internazionale di Composizione Musica Nova, ideato e curato da Flavia Di Tomasso, violinista e direttore artistico dell’Associazione Luogo Arte Accademia Musicale di Latina.
Una competizione organizzata da artisti e studiosi di musica che nasce per dare spazio ai giovani compositori, supportata dall’Assessorato alla Cultura, Sport e Turismo del Comune di Latina.

Un concorso che, sebbene sia alla primissima edizione, vanta una  commissione di grandissimo prestigio presieduta dal Maestro Ennio Morricone e composta da: Franco Piersanti, Lucio Gregoretti, Stefano Cucci e Claudio Paradiso. Hanno aderito al progetto anche le Alte Rappresentanze Universitarie del Lazio, ossia i Direttori di ben tre Conservatori di Musica: Roberto Giuliani (Direttore del Conservatorio di Santa Cecilia – Roma), Alberto Giraldi (Direttore del Conservatorio Licinio Refice – Frosinone), Gianfranco Borrelli (Direttore del Conservatorio Ottorino Respighi – Latina). Direttore Artistico del Premio è Albino Taggeo, uomo di teatro, musicista e compositore.

In una chiacchierata con Flavia Di Tomasso e l’assessore Silvio Di Francia si è percepita la passione e l’amore con cui l’evento è stato ideato e portato avanti in pochissimi mesi riuscendo ad avere ben 33 iscritti provenienti da tutto il mondo tra i quali ha trionfato, classificandosi al secondo posto, anche Andrea Sordano, giovane talento di Latina.

La passione e l’impegno

Flavia Di Tommaso ha sottolineato con ammirazione la grande disponibilità di tutti i commissari di giuria e il plauso per il loro lavoro attento e scrupoloso. Il maestro Morricone su tutti si è dimostrato “un modello di determinazione e di passione” non solo per la qualità delle cose che ha fatto, ma per il cuore che ci ha messo nel farle.
I ringraziamenti di Flavia Di Tomasso vanno al maestro Claudio Paradiso, che è stato una vera e propria guida durante l’organizzazione del Premio; a Marilena Seminara, musicologa che ha curato con passione i contenuti della pagina facebook del Premio Musica Nova e i contatti con istituti di cultura italiani e stranieri grazie ai quali si è giunti agli ottimi risultati di questa prima edizione.

Un premio che guarda al futuro della musica classica

Anche l’assessore Silvio Di Francia ha espresso l’entusiasmo verso questa iniziativa: “il Premio Musica Nova è un evento molto importante al quale teniamo particolarmente perché non si tratta della classica rassegna simile a tante altre che si fanno un po’ ovunque, in questo caso si premia qualcosa che andrebbe seguita a fondo: la composizione. Partendo già dal titolo abbiamo un’idea semplice ma acuta: la composizione crea il nuovo, dunque viene premiato un qualcosa che prima non c’era, e a farlo è una commissione davvero importante. Nel paese dei talent in cui alcuni fenomeni vengono costruiti a tavolino, oggi non si cercano più percorsi musicali nuovi. Va sottolineato anche il fatto che il premio non nasce in ambito accademico ma tra artisti e studiosi di musica colta, tutti di Latina, che con molta fatica hanno seguito e portato a termine questo progetto con la serata finale che si terrà al Museo Cambellotti. Avrebbe dovuto tenersi al D’Annunzio, come evento inaugurale della riapertura, ma si stanno risolvendo gli ultimi problemi prettamente di ordine burocratico. Infatti ringrazio gli addetti dell’assessorato che hanno lavorato duramente affinché il Premio si tenesse al Cambellotti. Dunque invitiamo tutti a partecipare primo perché di tratta di un premio di composizione e poi perché  tra i premiati anche ragazzo di latina, e ciò ci rende felici. Un evento che testimonia ancora una volta che con la passione e la volontà si può cambiare lo stato delle cose, e Flavia Di Tomasso e i ragazzi dell’Associazione Luogo Arte Accademia Musicale di Latina lo hanno dimostrato in più di un’occasione”.

Dunque è tutto pronto per la serata di sabato, per la prima edizione di un premio che guarda al futuro della musica classica in Italia e all’estero, che porta l’eccellenza musicale a Latina e che dimostra una volta ancora quanto la città sia ricca di talenti pieni di intraprendenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento