Tatiana Stankovych verso il cinema: i brani della pianista pontina colonne sonore per film

I nuovi lavori come compositrice dell’artista originaria dell’Ucraina ma che da tempo vive a Latina sono ora destinati al cinema

Si fa sempre più concreto il desiderio di Tatiana Stankovych, pianista pontina di adozione, di abbracciare con la sua musica il mondo del cinema

La giovane artista originaria dell’Ucraina ma che vive stabilmente a Latina da diversi anni sta raccogliendo sotto il nome di “Improvvisi” i suoi ultimi lavori come compositrice. I brani, una fusione tra classico e jazz dove prevale il genere classico, si intitolano “Luce all’orizzonte” e “Arcobaleno” e rappresentano un ulteriore passo avanti nell’evoluzione artistica della musicista: in questo caso infatti i suoni riescono a trasportare l’ascoltatore in una storia quasi cinematografica facendogli immaginare scene a paesaggi. 

La nuova raccolta, che ha come sottotitolo “Suoni per immagini”, è il risultato di una fase creativa che si sta orientando verso il mondo del cinema e che punta alla realizzazione di colonne sonore per film dopo il primo importante risultato raggiunto alcuni mesi fa con la pubblicazione di una raccolta con i migliori brani da lei composti e eseguiti al pianoforte. Tra i nuovi brani in uscita c’è anche “Only”, un singolo del genere jazz già disponibile su Amazon, anche questo destinato a far parte della prossima nuova raccolta della Stankovych.

Scheda dell’artista Tatiana Stankovych

Nata a Svalyava, in Ucraina, Tatiana è cresciuta in una famiglia di musicisti ed ha iniziato a studiare musica fin da quando aveva cinque anni prima sotto la guida della madre – pianista e concertista – poi di Tatiana Nikolaeva, una delle migliori insegnanti di piano al mondo. Dopo avere insegnato presso alcune scuole statali di musica in Ucraina, Tatiana nel 2002 si è trasferita a Roma dove ha proseguito la sua attività di musicista insegnando presso diversi istituti e facendo da accompagnamento ad alcuni cori tra i quali quello della Scuola Popolare della Musica di Testaccio e quello della Chiesa di San Paolo entro le Mura. Un impegno che non le impedisce di continuare il suo perfezionamento presso la prestigiosa Accademia Musicale di Firenze e poi, contemporaneamente all’attività di insegnamento del pianoforte, di appassionarsi ai ritmi del jazz approfondendo la ricerca compositiva alla ricerca di un modo nuovo per esprimere la sua sensibilità musicale. Una sensibilità che la porta a scrivere testi musicali destinati al teatro dopo aver maturato anche esperienza nel campo dell'improvvisazione teatrale. Si è infatti esibita come solista al pianoforte presso importanti sale della capitale come Palazzo Barberini, Castel Sant'Angelo e Museo Nazionale degli strumenti musicali. Nell’ultimo anno ha infine partecipato allo spettacolo sulla comunicazione di massa ’Sentire’ della compagnia teatrale GKO Company del quale ha composto le musiche ed eseguito l’accompagnamento.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso per lavorare in Senato: come candidarsi

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Ritrovato alla stazione Termini Valerio Federici, era scomparso da Aprilia il 15 ottobre

  • Aprilia, scomparso da casa Valerio Federici: l'appello per ritrovarlo

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Maxi frode con auto di lusso, l'operazione tocca Latina: un arresto a Terracina

Torna su
LatinaToday è in caricamento