"La donna formiana in posa da gran tour" a Formia

La Donna Formiana in Posa da Grand Tour: realtà storica e splendore dell’arte in un viaggio nel passato che ognuno di noi dovrebbe intraprendere per conoscere le proprie radici.

Il 7 dicembre 2019 alle ore 18.00 la Biblioteca Comunale P. Testa di Formia, ospiterà la presentazione a cura dell’Assessore alla Cultura Carmina Trillino, del libro: “La Donna Formiana in posa da Gran Tour” di Renato Marchese con commenti critici di Palma Aceto e Patrizia Menanno e la prefazione di Anna Laura Tocco, edito da Ali Ribelli.

Il lavoro fatto dagli autori è molto originale ed è sinergico, tale da consentire a chi intraprende la lettura, di immergersi a pieno nella realtà storica, ricostruita in tutte le sue sfaccettature, quasi fosse un gioiello, che si può ammirare con lo sguardo dello studioso, nel contempo restando ammaliati dallo splendore dell’arte, illustrata e decodificata in modo che se ne possa fruire anche se profani.

I viaggiatori, che nei secoli scorsi percorrevano la via Appia nel lungo ed estenuante viaggio che li conduceva da Roma a Napoli, avevano come tappa obbligata Formia che, trovandosi sull’Appia a metà strada del lungo percorso, consentiva loro di poter riposare per alcune ore, mentre i postiglioni delle carrozze si dedicavano ad effettuare il cambio dei cavalli.

Al risveglio la mattina restavano incantati dalla bellezza della baia e dei borghi di Mola e Castellone, sorti sulle rovine dell’antica “Formiae”. Illustri personaggi ne descrissero le bellezze e pittori famosi e disegnatori ne ritrassero immagini, con particolare attenzione per le donne, che amavano abbellire le loro vesti con monili tipici e singolari acconciature per adornare i capelli.

Proprio per celebrare tanta bellezza e per portare altri a conoscenza della vicenda è scaturita l’idea di narrarla, attraverso le opere, così minuziosamente scoperte e selezionate da Renato Marchese, aggiungendo il prezioso commento artistico di Palma Aceto ed evidenziandone i contenuti sociali, con la cura di cui solo una instancabile protagonista di tante battaglie per la realizzazione delle pari opportunità, come Patrizia Menanno, poteva essere capace.

Coloro che avranno la curiosità di leggere questo volume si troveranno a ripercorrere con la fantasia un mondo oramai scomparso. Gli autori hanno inteso evidenziare le affinità tra le bellezze naturali di una città e quelle delle sue donne, che sono state oggetto di attrazione per le grandi masse turistiche del fior fiore della intellighenzia europea: da Lady Morgan a Goethe, da Cristhian Andersen a Grimm, da Phillipp Hackert ad Alessandro D’Anna.

La prefazione curata da Anna Laura Tocco, introduce il lettore verso quel viaggio nel passato che ognuno di noi dovrebbe intraprendere per conoscere le proprie radici. Ci auguriamo che questo testo, che raccoglie una quantità di reperti storico-artistici, possa rappresentare il punto di partenza per un recupero della “cultura della memoria”, aiutandoci a non smarrire le ultime tracce di un passato che appartiene al nostro patrimonio culturale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Terracina ospita La Francia a Tavola

    • dal 31 gennaio al 2 febbraio 2020
    • Hotel Torre del Sole
  • I SognAttori presentamo la rassegna di teatro amatoriale: Il Teatro è per Tutti

    • dal 26 ottobre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro San Francesco
  • Carnevale 2020 a Gaeta

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Centro cittadino
  • Prorogata la mostra Dinosauria al Palazzo Rappini

    • dal 20 gennaio al 29 febbraio 2020
    • Palazzo Rappini
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento