Confronti: la visione olistica di Nikola Tesla

Quinto appuntamento della settima stagione di Confronti: sabato 15 febbraio alle ore 18.00 presso la Sal Ribau di Formia si terrà l'incontro La visione olistica di Nikola Tesla: Energia, Natura, Coscienza, Spiritualità e connessione planetaria per il benessere dell'Umanità che vedrà partecipare Giuseppe Ticchi e Massimo Vetrugno.

Alla luce degli studi e ricerche sulla storia del personaggio, descritto dai più come un genio incompreso, possiamo affermare che Tesla ha illuminato il cammino di oggi; si dice che abbia inventato la maggior parte della tecnologia del XX secolo.
La sua vita è stata caratterizzata da una forte tensione conoscitiva, dedito ad una continua sperimentazione e trasformazione, destinato ad essere compreso solo in parte; oggi possiamo meglio capire quanto “oltre” era il suo pensiero; attualmente, con gli approfondimenti della fisica quantistica siamo in grado di dare spiegazioni più concrete alla sua visione.

La fisica moderna sta validando il piano olistico dell’esistenza già ben intuito dal nostro Nikola, oggigiorno sta emergendo sempre più la visione filosofica e spirituale del nostro essere nel mondo. Si intrecciano scienza e spiritualità nell’ottica di meglio agire anche sul piano della salute e del ben-essere.

Nella presentazione si farà riferimento anche ad alcuni aspetti pratici collegati ai prototipi della bobina di Tesla con spiegazione del loro funzionamento, inoltre verrà spiegata l’analisi di un circuito di batterie, ed illustrate alcune applicazioni tecnologiche derivanti dalle scoperte di Nikola Tesla ed altri scienziati nel campo dell'ambiente cercheremo di interrogarci su questi quesiti:

• Come la fisica moderna sta cambiando il nostro punto di vista?
• L’energia libera nell'etere è attuabile? oppure possiamo parlare di energia over unit?
• È possibile l'integrazione tra le varie discipline e conoscenze al punto da immaginare una fusione tra le stesse?

Come si narra nella favola del Piccolo Principe possiamo dire che: L’essenziale è invisibile agli occhi! Forse dovremmo cominciare ad allenarci per aprire ponti intuitivi, capaci di farci percepire “l’Oltre”. Ogni cosa che avviene nell’Universo corrisponde ad una fluttuazione e l’informazione viene registrata nel vuoto quantistico a cui chiunque può attingere.

Spazio Tesla raggruppa una serie di studiosi delle più svariate e ipotetiche soluzioni al grande mistero della VITA. Osservano oltre le apparenze e le evidenze, addentrandosi nelle vie dell’invisibile, certi che oltre i nostri cinque sensi terreni possa esistere ben altro, consapevoli che i limiti umani e terreni potrebbero essere una gabbia che ci siamo costruiti. Forse potrebbe bastare la scoperta della password di accesso per altri mondi ed altre dimensioni, forse ci siamo più vicini di quanto possiamo immaginare. Si muoviono nello spazio e nel tempo con questa “mission”, portano all’attenzione di chi ci vuole ascoltare le loro ricerche e le condividono ascoltando il pensiero altrui, costruendo insieme un ulteriore motivo di arricchimento reciproco. Sono in cammino per risvegliare gli animi e sensibilizzare la crescita individuale e collettiva.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Briciole di bellezza: la presentazione a Terracina

    • Gratis
    • 22 febbraio 2020
    • Libreria Mondadori Terracina
  • Il Marchio dei Diversi presentato a Pontinia

    • Gratis
    • 23 febbraio 2020
    • Teatro Fellini

I più visti

  • Carnevale Pontino: tanti weekend di festa in giro per la provincia

    • Gratis
    • dal 8 al 23 febbraio 2020
    • Borgo Vodice, San Felice, Borgo Hermada, Pontinia, Sabaudia
  • Carnevale 2020 a Gaeta

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Centro cittadino
  • Carnevale 2020 a Cisterna

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Centro cittadino
  • I SognAttori presentamo la rassegna di teatro amatoriale: Il Teatro è per Tutti

    • dal 26 ottobre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro San Francesco
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento