La Via Appia Dimenticata e Ritrovata: una mostra che parla del nostro passato

Nuovo appuntamento con la storia e l’arte a Latina: in mostra scatti di Luciano Tramannoni e dell’Archivio della Fondazione Roffredo Caetani e numerose riproduzioni di incisioni ottocentesche di Luigi Rossini e Carlo Labruzzi che immortalano la Via Appia.

La Via Appia Dimenticata e Ritrovata, mostra fotografica organizzata dalla Fondazione Roffredo Caetani in collaborazione con il Museo dell’Abbazia di Valvisciolo, sarà aperta al pubblico dal 12 novembre al 13 dicembre presso il Complesso monumentale Tor Tre Ponti: in esposizione testimonianze che ripercorrono nell’arco dei secoli e per tutta la sua lunghezza la strada che già in epoca romana collegava l’antica Tres Tabernae, odierna Cisterna di Latina, alle foci del Garigliano attraversando Mesa di Pontinia, Terracina, Monte San Biagio e Formia.

110 chilometri in cui i Romani prima e i Papi poi hanno costruito, vissuto, soggiornato, sui quali sono passati per raggiungere altri luoghi, hanno costeggiato l’ostile palude pontina. Tante diverse comunità, piccole e grandi, hanno scelto questi luoghi di passaggio come loro dimora lasciando ai posteri numerose testimonianze della loro vita e delle loro tradizioni. Imperatori e Papi nel corso dei secoli hanno commissionato dei lavori sulla Via Appia per renderla più facilmente percorribile, per delineare più nettamente confini e predomini.

Dogane, mausolei, palazzi, campagne battute dai briganti tra cui il celebre Fra Diavolo, parte in montagna e parte lungo la costa, la Via Appia è stata testimone e a volte protagonista della nostra storia: è stata citata in opere letterarie di vario genere, annali storici e persino nel Vangelo.

E non solo la Via Appia è stata protagonista anche di vicende recenti, ha visto nascere la cosiddetta architettura industriale diventata nel giro di pochi decenni archeologia industriale, come il complesso della Mira Lanza di Mesa di Pontinia.

Le immagini della Via Appia immortalate nel passato antico e recente e nel presente saranno a disposizione del pubblico che potrà visitare la mostra previa appuntamento chiamando lo 0773632231 oppure inviando un’email a info@fondazionecaetani.org dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Prorogata la mostra Dinosauria al Palazzo Rappini

    • dal 20 gennaio al 29 febbraio 2020
    • Palazzo Rappini
  • Materia e Luce allo Spazio COMEL

    • Gratis
    • dal 8 al 23 febbraio 2020
    • Spazio COMEL Arte Contemporanea
  • Fellini 100 al Museo Giannini

    • dal 14 febbraio al 22 marzo 2020
    • MUG - Museo Giannini

I più visti

  • Carnevale Pontino: tanti weekend di festa in giro per la provincia

    • Gratis
    • dal 8 al 23 febbraio 2020
    • Borgo Vodice, San Felice, Borgo Hermada, Pontinia, Sabaudia
  • Carnevale 2020 a Gaeta

    • Gratis
    • dal 16 al 25 febbraio 2020
    • Centro cittadino
  • I SognAttori presentamo la rassegna di teatro amatoriale: Il Teatro è per Tutti

    • dal 26 ottobre 2019 al 16 maggio 2020
    • Teatro San Francesco
  • Prorogata la mostra Dinosauria al Palazzo Rappini

    • dal 20 gennaio al 29 febbraio 2020
    • Palazzo Rappini
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    LatinaToday è in caricamento