L’educazione ambientale inizia a scuola: studenti premiati a Cisterna

L’iniziativa di Cisterna Ambiente nell’ambito del progetto “Differenziamoci”

L’educazione ambientale inizia a scuola e così la Cisterna Ambiente premia gli studenti degli istituti Plinio, Volpi, Bellardini e Prato Cesarino inseriti nel progetto “Differenziamoci”.

Un premio alla grande sensibilità dimostrata dai ragazzi che nel periodo ottobre/dicembre 2018 hanno fatto registrare numeri da record grazie ai 4 micro compattatori istallati nelle scuole, nelle quali sono state recuperate ben 25mila tra bottiglie di plastica e lattine di alluminio. 

Un progetto sperimentale che mirava, alla fine dell’anno scolastico, a valorizzare l’iniziativa messa in campo dall’azienda di Cisterna per sensibilizzare i giovani studenti alla differenziazione del rifiuto.

“Abbiamo raccolto i dati per una verifica interna – spiega il liquidatore di Cisterna Ambiente, l’avvocato Diego Cianchetti – e abbiamo riscontrato una risposta degli studenti sorprendente e gratificante, così è arrivata la decisone di anticipare il 'bonus' per premiare il loro impegno”. Il personale della Cisterna Ambiente ha quindi consegnato materiale didattico: colori, pennarelli e 25 risme di carta per istituto, oltre a strumenti per favorire l’attività motoria per diverse attività sportive quali basket, pallavolo e calcio.

Prossimo impegno della società la raccolta di pile esauste per la quale sono stati consegnati i raccoglitori a tutte le scuole di Cisterna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Dramma a Terracina: uomo si toglie la vita impiccandosi a un ponte

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento