Energie rinnovabili, Comune di Formia pronto per entrare nella rete europea “Enerselves”

Selezionato dalla Regione per partecipare al programma europeo di cooperazione che mira a favorire lo scambio di esperienze, conoscenze e buone pratiche nel campo della ricerca e dell'innovazione

Comune di Formia pronto ad entrare nella rete europea “Enerselves” in tema di energie rinnovabili. 

Il Comune pontino è stato selezionato dalla Regione per partecipare appunto al programma europeo di cooperazione che mira a favorire lo scambio di esperienze, conoscenze e buone pratiche nel campo della ricerca e dell’innovazione, finalizzato a sostenere la diffusione di pannelli solari e altri dispositivi per la produzione di energie rinnovabili. 

Il progetto coinvolge i 28 Stati membri, più Svizzera e Norvegia. E’ sostenuto dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e mira, illustra l’Amministrazione di Formia, “a rafforzare ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione; a promuovere la competitività delle PMI; a sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori; a preservare e tutelare l’ambiente e promuovere l’uso efficiente delle risorse. 

Il programma, della durata di quattro anni, ha come soggetto capofila la Extremadura Energy Agency (Spagna) e sei soggetti partner (Regioni Lazio e Sardegna e quattro agenzie provenienti da Svezia, Malta, Polonia e Romania)”. Prevede che ogni partner individui un gruppo di stakeholders al fine di garantire un corretto scambio di know how. La Regione Lazio intende formare un gruppo di 20-25 stakeholders che dovranno prendere parte al processo di scambio delle conoscenze acquisite tra gli stati coinvolti. 

“E tra questi – spiega l’assessore alla Smart City Claudio Marciano – c’è il Comune di Formia. L’invito della Regione premia i risultati ottenuti dal Comune nel campo delle energie rinnovabili, come dimostrano i cospicui finanziamenti ottenuti per l’installazione di pannelli solari sui tetti delle scuole di gestione comunale e il protocollo stipulato con Enel per la mobilità sostenibile. Faremo parte della rete insieme ad altri Comuni d’Europa. Sarà un ulteriore stimolo per continuare a lavorare per lo sviluppo di questo settore”. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti