Energia: fotovoltaico sui banchi di scuola, premiati gli studenti della Volpi di Cisterna

Si chiude "Il Sole a scuola" dell'Assessorato alle Politiche Energetiche; targa anche alla scuola di Borgo Flora. Vicesindaco: "Primato per Cisterna per il maggior numero di scuole con impianto fotovoltaico"

"Primato in provincia per Cisterna per il maggior numero di scuole con impianto fotovoltaico".
Prosegue il lavoro dell’amministrazione in ambito di politiche energetiche, e protagonisti di progetti importanti in materia di ambiente sono proprio le scuole egli studenti.

Nei giorni scorsi alla media Volpi si è concluso “Il Sole a scuola”, il bando ministeriale promosso dall’Assessorato alle Politiche Energetiche. Ieri, gli studenti dell’istituto della preside Nunzia Malizia, diretti dalla professoressa Maria Valle, hanno illustrato i risultati dei laboratori svolti sul tema dell’energia pulita ed in particolare sull’uso ed applicazione del fotovoltaico.

Un’auto costruita con i Lego, un piccolo albero di natale con presepe, una casetta, una luce di sicurezza notturna, una rotatoria segnalata da luce intermittente, ed infine un agglomerato composto da un garage, con mulino a pale e doccia. Tutte in miniatura ed alimentate con cellule fotovoltaiche sono le opere ideate, costruite ed illustrate dagli studenti , anche alla presenza del vice sindaco Gino Gagliardini, del delegato al Risparmio Energetico Marzo Mazzoli, del rappresentante d’Istituto Salvatore Iorio.

Come per la scuola media Plinio, il progetto ministeriale ha previsto anche l’installazione di un impianto a pannelli fotovoltaici in grado di produrre 1,32 kwp.

“Un piccolo impianto dimostrativo - ha detto Gagliardini - a cui farà seguito, forse già alla ripresa del prossimo anno scolastico, un impianto da 6 kWp in grado di soddisfare le esigenze energetiche del plesso così da produrre risparmi e forse anche qualche introito, entrambi utilizzabili per la manutenzione dell’edificio scolastico. Cisterna – ha aggiunto – vanta certamente il primato in provincia e oltre per il maggior numero di scuole alimentate da pannelli fotovoltaici a costo zero, cioè frutto di collaborazioni con partner privati che hanno fornito ed installato gli impianti gratuitamente”.

E’ invece pienamente operativo l’impianto da 6 kWp sul tetto della scuola materna ed elementare di Borgo Flora dove, a seguire, Gagliardini e Mazzoli, hanno spiegato il funzionamento ed i benefici ai docenti ed hanno consegnato nelle mani degli alunni la targa con la scritta: “Uno sviluppo sostenibile per il futuro delle nuove generazioni”.

“Crediamo fortemente che insieme agli impianti occorra costruire una cultura del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili – ha detto Marco Mazzoli -. Per questo abbiamo deciso di installare impianti fotovoltaici partendo dalle scuole affiancandoli con laboratori che, devo dire, i docenti hanno svolto egregiamente. Quello a cui abbiamo assistito in questi giorni è davvero incoraggiante per impegno, sensibilità ed applicazione. I nostri giovani lasciano ben sperare in un futuro di Cisterna più rispettoso dell’ambiente, pulito e decoroso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, arriva l'ordinanza della Regione Lazio: misure di prevenzione e profilassi

  • Incidente sulla Pontina: perde il controllo dell’auto, muore un uomo di 39 anni

  • Coronavirus, Comune di Sezze: “Due pullman in arrivo da Venezia. Situazione monitorata”

  • Coronavirus, Regione: “Scuole chiuse nel Lazio e manifestazioni pubbliche vietate? Fake news”

  • Sette etti di cocaina e un revolver nascosti in casa: blitz e arresto della squadra mobile

  • Camionista di Sezze denunciato dai carabinieri a Pordenone: guidava in stato di ebbrezza

Torna su
LatinaToday è in caricamento