Gaeta, “Puliamo il Mondo” sul Monte Orlando: studenti e volontari protagonisti

L’iniziativa nei pressi della Montagna Spaccata organizzata da Parco Regionale Riviera di Ulisse, Circolo Legambiente Sud Pontino, Comune, Capitaneria di Porto e l'Istituto Comprensivo G. Carducci

Si è svolta sulle suggestive pendici di Monte Orlando, nei pressi della Montagna Spaccata a Gaeta, la giornata dedicata alla difesa dell'ambiente ed alla ecosostenibilità che ha visto protagonisti studenti e volontari. 

Ad organizzare l'evento di “Puliamo il Mondo”, la più importante manifestazione ambientale di rilevanza internazionale, sono stati il Parco Regionale Riviera di Ulisse, il Circolo Legambiente Sud Pontino, il Comune, la Capitaneria di Porto e l'Istituto Comprensivo G. Carducci.

Presente alla manifestazione anche l'assessore all'ambiente  del Comune di Gaeta Felice D’argenio che ha espresso il compiacimento del sindaco Cosimino Mitrano per l'iniziativa e il ringraziamento a tutti e in particolare al residente del Parco Regionale Carmela Cassetta che ha sostenuto  l'iniziativa. Anche il comandante della Capitaneria di Porto di Gaeta Federico Giorgi si è intrattenuto con gli studenti delle scuole rivolgendo a loro consigli sulla sicurezza in mare e per il rispetto delle aree costiere, mentre il comandante della Polizia Locale Mauro Renzi ha rivolto ai ragazzi alcune raccomandazioni in tema di viabilità e per la salvaguardia  dell'ambiente.

Al termine della manifestazione Dino Zonfrillo, presidente di Legambiente Sud Pontino, ha espresso soddisfazione per l'entusiasmo dimostrato da tutti e un vivo ringraziamento a coloro che hanno collaborato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Lo Zecchino d’Oro “canta” anche pontino: terzo posto per un bambino di Sabaudia

Torna su
LatinaToday è in caricamento