Cisterna, spesa “pagando” con bottiglie di plastica o lattine di alluminio

È la novità introdotta dal Comune: conferendo plastica e alluminio in apposite isole ecologiche si può ottenere uno scontrino a punti da poter spendere nelle attività commerciali che aderiscono all'iniziativa

Da ora a Cisterna è possibile fare la spesa “pagando” con bottiglie di plastica e lattine in alluminio. Il Comune pontino mette a segno un altro punto in materia di rifiuti, raccolta differenziata e tutela dell’ambiente.

“Non soltanto un efficiente servizio di raccolta porta a porta in buon parte del territorio ed il recente posizionamento di vari contenitori per il recupero degli olii vegetali da cucina – spiega l’amministrazione -, ma anche sistemi premianti finalizzati alla incentivazione della massima differenziazione e risparmio nella corretta gestione dei rifiuti.

Un vero successo poi è stata la stazione di raccolta differenziata informatizzata a punti di via Einaudi, nei pressi dell’Istituto Darby, attraverso la quale i cittadini possono usufruire di buoni spesa da poter spendere nei supermercati; un’esperienza presa ad esempio dal programma “Ballarò” di Rai Tre. Ora la rivoluzione continua ed investe varie attività commerciali del territorio”.

Si tratta delle nuove isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio con scontrino a punti. Ecco come funzionano: il cittadino conferisce alle macchine compattatrici rifiuti di plastica e alluminio come bottiglie, lattine e altri contenitori. A seconda delle quantità introdotte, viene emesso uno scontrino a punti da poter spendere presso le attività commerciali che aderiscono all'iniziativa. Il Comune, in qualità di promotore e sulla base di un apposito regolamento, garantisce alle aziende aderenti lo sgravio di una quota della tassa rifiuti in vigore.

A ritirare i rifiuti ci penserà poi Cisterna Ambiente che così avrà un immediato risparmio di volume dei rifiuti, quindi, dei costi di stoccaggio e movimentazione degli stessi.

“Non c’è dubbio che Cisterna per qualità ed innovazione del servizio – afferma il sindaco Antonello Merolla – si attesta tra i comuni più all’avanguardia nella raccolta differenziata e tutela dell’ambiente. Le nostre iniziative vengono prese ad esempio a livello nazionale ma soprattutto procurano benefici per il territorio ed accrescono la cultura di uno stile di vita ecosostenibile, rispettoso dell’ambiente e del futuro dei nostri figli. Non ultimo costituiscono un risparmio concreto per cittadini, imprese, istituzione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle prossime settimane verranno definiti i termini dell’innovativo progetto e, subito dopo, le isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio saranno dislocate, secondo criteri strategici di visibilità e fruibilità, nelle vicinanze degli esercizi convenzionati presso i quali potranno essere spesi gli scontrini a punti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento