Cisterna, spesa “pagando” con bottiglie di plastica o lattine di alluminio

È la novità introdotta dal Comune: conferendo plastica e alluminio in apposite isole ecologiche si può ottenere uno scontrino a punti da poter spendere nelle attività commerciali che aderiscono all'iniziativa

Da ora a Cisterna è possibile fare la spesa “pagando” con bottiglie di plastica e lattine in alluminio. Il Comune pontino mette a segno un altro punto in materia di rifiuti, raccolta differenziata e tutela dell’ambiente.

“Non soltanto un efficiente servizio di raccolta porta a porta in buon parte del territorio ed il recente posizionamento di vari contenitori per il recupero degli olii vegetali da cucina – spiega l’amministrazione -, ma anche sistemi premianti finalizzati alla incentivazione della massima differenziazione e risparmio nella corretta gestione dei rifiuti.

Un vero successo poi è stata la stazione di raccolta differenziata informatizzata a punti di via Einaudi, nei pressi dell’Istituto Darby, attraverso la quale i cittadini possono usufruire di buoni spesa da poter spendere nei supermercati; un’esperienza presa ad esempio dal programma “Ballarò” di Rai Tre. Ora la rivoluzione continua ed investe varie attività commerciali del territorio”.

Si tratta delle nuove isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio con scontrino a punti. Ecco come funzionano: il cittadino conferisce alle macchine compattatrici rifiuti di plastica e alluminio come bottiglie, lattine e altri contenitori. A seconda delle quantità introdotte, viene emesso uno scontrino a punti da poter spendere presso le attività commerciali che aderiscono all'iniziativa. Il Comune, in qualità di promotore e sulla base di un apposito regolamento, garantisce alle aziende aderenti lo sgravio di una quota della tassa rifiuti in vigore.

A ritirare i rifiuti ci penserà poi Cisterna Ambiente che così avrà un immediato risparmio di volume dei rifiuti, quindi, dei costi di stoccaggio e movimentazione degli stessi.

“Non c’è dubbio che Cisterna per qualità ed innovazione del servizio – afferma il sindaco Antonello Merolla – si attesta tra i comuni più all’avanguardia nella raccolta differenziata e tutela dell’ambiente. Le nostre iniziative vengono prese ad esempio a livello nazionale ma soprattutto procurano benefici per il territorio ed accrescono la cultura di uno stile di vita ecosostenibile, rispettoso dell’ambiente e del futuro dei nostri figli. Non ultimo costituiscono un risparmio concreto per cittadini, imprese, istituzione.

Nelle prossime settimane verranno definiti i termini dell’innovativo progetto e, subito dopo, le isole ecologiche per il recupero e compattamento di plastica e alluminio saranno dislocate, secondo criteri strategici di visibilità e fruibilità, nelle vicinanze degli esercizi convenzionati presso i quali potranno essere spesi gli scontrini a punti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

  • Meteo a Latina: peggiorano le previsioni, l’allerta da gialla passa ad arancione

  • Terracina allagata e il maltempo non dà tregua: domani scuole chiuse

Torna su
LatinaToday è in caricamento