"Puliamo il mondo”: grande partecipazione a Terracina alle iniziative di Legambiente

Il più grande evento mondiale di volontariato ambientale, che si è svolto presso il Parco del Montuno; grande la partecipazione

Successo di partecipazione a Terracina per la quarta edizione della campagna internazionale Clean Up the World- Puliamo il Mondo, il più grande evento mondiale di volontariato ambientale, che si è svolto presso il Parco del Montuno nel fine settimana dal 28 al 30 settembre. 

Il primo giorno, le classi della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria dell’IC Milani, scuola sostenibile di Terracina, accompagnate dalle maestre Catia Mosa, Gilberta Coniguardi e dalla professoressa Cristiana Colletti, hanno reso festoso il parco dando inizio, per l’anno scolastico 2018-2019, al programma didattico “La Scuola nel Parco il Parco nella Scuola” con ecoanimazioni e lezioni in natura per il riconoscimento delle specie arboree, con il rito dell’abbraccio all’albero, già sperimentato nella scorsa edizione della Festa dell’Albero e con piantumazioni e semine nella aiuola all’ingresso. Sono state poi condotte, a cura degli educatori ambientali del Circolo, delle lezioni in natura sul ruolo degli alberi nella mitigazione del rischio climatico e sul sistema ad impatto zero delle piante e degli alberi. E’ stata poi consegnata una targa di ringraziamento per la partecipazione a Puliamo il Mondo, da parte del Circolo e di Legambiente. Acqualatina anche ha aderito alla campagna di Legambiente, sottoscrivendo il Kit del Volontario, e con suoi volontari e tecnici ha partecipato direttamente alle attività, con particolare riferimento alla verifica, analisi e ripristino del sistema idrico del parco. E’ stata poi consegnata, nelle mani dell’ingegner Giorgio Stagnaro, direttore operativo di Acqualatina, e alla presenza del funzionario tecnico di Acqualatina Antonio Raponi, la targa di ringraziamento, annunciando anche la firma di un prossimo protocollo di intesa tra la società e il Circolo per il supporto alla costituzione del Centro di Educazione Ambientale presso il parco e alla definizione dei percorsi di uso consapevole, risparmio e riuso della preziosa risorsa idrica. 

Il secondo giorno i Gruppi Scout AGESCI Terracina 1,3 e MASCI sono arrivati al parco accompagnati anche dai genitori, oltre che dai capi Scout Lilly Capasso e Roberto Di Sauro, e hanno contribuito insieme ai volontari del Circolo alla ricostruzione di una intera piazzetta di mattoncini rossi, quasi completamente vandalizzata, con l’intento di recuperare un angolo molto bello e silenzioso del parco, immerso in un bosco di robinie e di acacie, come atto di testimonianza per il contrasto del vandalismo che purtroppo affligge l’area. I lupetti hanno poi piantumato nuove piantine di margherite e ciclamini nelle aiuole all’ingresso. E’ stata poi presentata in conferenza stampa la campagna PIM Litter 2018, a cui il Circolo ha partecipato, per il monitoraggio dei rifiuti. I dati finali e la classifica verrà presto pubblicata sulla stampa nazionale. “E’ stata presentata poi l’azione del Circolo di raccolta fondi dal basso per la costruzione del Centro di Educazione Ambientale Legambiente “La Collinetta” sulla piattaforma di crowdfunding BUONA CAUSA.ORG sulla quale - spiegano dal Legambiente - sarà facile donare anche piccoli importi in modo da poter acquistare i materiali di base per costruire finalmente una casetta ecologica, acquistare arredi e giochi eco-sostenibili e attivare da subito i percorsi ecologici nel Parco (acqua, suolo, aria, energia, rifiuti), già definiti nel progetto del CEA, a beneficio delle Istituzioni, dei cittadini e residenti del quartiere, delle comunità ed etnie diverse, delle scuole, degli scout, e di tutte le associazioni che vorranno poi fruirne”. Il Circolo ha poi donato la targa di ringraziamento ai gruppi scout per la loro adesione attiva a Puliamo il Mondo ribadendo un patto civico di cura, tutela, difesa del parco. All’arrivo del sindaco Nicola Procaccini per i saluti è stata poi scoperta la targa di dedicazione della piazzetta a R. Baden Powell, riprendendo una tradizione che voleva il parco dedicato allo Scoutismo già nel 2007, poco prima della sua chiusura e abbandono. 

Durante l’ultima giornata, una rappresentanza della Comunità Indiana del Lazio, guidata dal presidente Gurmukh Singh, con la sua abilità e forza di volontà ha contribuito a far riemergere un reperto archeologico, ovvero un muro ad angolo in opus reticulata, presumibilmente la parte posteriore di uno dei circa 70 magazzini esistenti all’epoca traianea, quando il porto, ampliato, era un porto strategico per i commerci. Il Circolo completerà, in collaborazione con la ditta di manutenzione del verde Verdeidea srl, la pulizia dei rampicanti in modo da far riemergere completamente il reperto e poterlo tutelare e valorizzare al meglio. Si è poi svolta una visita guidata a cura del Circolo e tradotta dall’italiano in lingua punjabi, per far conoscere le preziosità storiche, archeologiche, naturalistiche del Parco alla Comunità a cui è stata consegnata una targa di ringraziamento. Annunciati poi i progetti di integrazione tra il Circolo e la Comunità orientati soprattutto alla cura congiunta degli spazi comuni: il Circolo infatti si impegna per il supporto alle pulizie e alla raccolta e differenziazione dei rifiuti durante le domeniche e le feste più importanti al Gurdwara Singh Sabha di Borgo Hermada (come già fatto per il recente Nagar Kirtan del 16 settembre scorso) e la Comunità si impegna per il supporto del Circolo presso il parco appena riaperto. 

“Come affermato recentemente dal nostro presidente nazionale Stefano Ciafani, per Legambiente è cittadino di un luogo chi lo ama e se ne prende cura, a prescindere dal paese di provenienza e dalla nazionalità - afferma Anna Giannetti, presidente del Circolo locale - Questo vuole dire che per noi del Circolo, azioni di cittadinanza attiva, per promuovere la vivibilità e la bellezza dei luoghi ma anche piccoli gesti per la tutela e la valorizzazione dei beni comuni, sono sempre un'occasione di integrazione e di vicinanza, sia con la comunità scolastica, con la comunità degli Scout che con la comunità indiana, sia con le ditte gestori, sempre paritetiche e basate su un patto civico di collaborazione. Le Comunità e le ditte infatti, con la partecipazione a Puliamo il Mondo, hanno suggellato un patto con Legambiente, testimoniato dalla consegna della Targa di Ringraziamento, per la tutela, sviluppo e valorizzazione del Parco in una ottica di scambio e azioni congiunte. Vogliamo proporre questo patto civico a tutte le associazioni, gli enti e le aziende che vorranno in futuro utilizzare il Parco, partendo dalla riconoscenza del contributo fornito da Legambiente non solo per la riapertura ma anche per lavoro costante per il buon mantenimento, vigilanza, sviluppo turistico del Parco. Abbiamo poi lanciato una iniziativa di raccolta fondi dal basso proprio per evidenziare tutte le necessità correnti e dare ad ognuno la possibilità di contribuire secondo le proprie possibilità".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio nella zona industriale di Penitro: a fuoco i mezzi di un'azienda

  • Cronaca

    Formia, violenza sessuale e minacce di morte alla compagna: arrestato

  • Cronaca

    Film "La Casalese" prodotto dai Bardellino, esposto dell'associazione Caponnetto

  • Cronaca

    Formia, controlli sulle strade contro le stragi del sabato sera: tre automobilisti denunciati

I più letti della settimana

  • Torna l’ora legale: lancette dell’orologio in avanti, ecco quando spostarle

  • Lutto a Latina per la scomparsa di Alfonso Mazzola, fondatore della Comel

  • Cisterna: ucciso a calci e pugni perchè faceva rumore, due arresti per l'omicidio di via Moscarello

  • Carta d'identità elettronica, da oggi è possibile richiederla anche a Sermoneta

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Guasto sulla linea Roma - Napoli: treni regionali in tilt, Intercity fermi e cancellati

Torna su
LatinaToday è in caricamento