Lavori pubblici ad Aprilia, approvato lo schema: investimenti per 58 milioni di euro

Tra le opere previste per i prossimi tre anni l’ampliamento del cimitero comunale, il nuovo plesso dell’Istituto Gramsci e la costruzione del Palazzetto dello Sport

Due i punti all’ordine del giorno discussi nella seduta della commissione Lavori Pubblici del Comune di Aprilia: dai commissari: lo schema del piano triennale delle opere pubbliche 2020-2022 e gli aggiornamenti in merito alla vicenda di Casello 45.

Per quanto riguarda il primo punto, la Commissione ha approvato il documento condiviso dall’assessore Luana Caporaso. Nel piano si prevedono spese per il prossimo triennio pari a circa 58 milioni di euro, che saranno per gran parte assicurati da contributi pubblici di enti superiori (circa 37 milioni) o capitali privati (9,5 milioni). 850mila euro saranno stanziati dal bilancio dell’Ente, mentre 450mila euro saranno assicurati da prestiti.

Tra le opere previste figurano l’ampliamento e la ristrutturazione del cimitero comunale, la realizzazione del nuovo plesso dell’Istituto Gramsci e la costruzione del Palazzetto dello Sport di via Carroceto. Ma anche la realizzazione di alcuni tratti di sistema fognante nei nuclei periferici della città (tra i quali Fossignano, Casalazzara, Camilleri, Genio Civile, Colli del Sole e Lampione) e il depuratore di Campoverde, ulteriori interventi negli edifici scolastici cittadini, realizzazione di piste ciclabili e illuminazione pubblica in alcune zone di Aprilia.

Le linee guida discusse serviranno ora alla Giunta per elaborare il Piano triennale delle opere pubbliche che vedrà la luce nei prossimi mesi. L'assessore Caporaso ha poi fatto il punto sull’avanzamento dei lavori per il prolungamento di via Vesuvio, annunciando che entro la fine della settimana la strada sarà aperta. Sono state infatti completate sia l’asfaltatura che il posizionamento dei semafori nella congiunzione con via La Cogna e allo stato attuale manca solo il posizionamento dei lampioni per l’illuminazione pubblica, che sarà comunque completata entro pochi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Con l’annuncio dato oggi – ha commentato Luana Caporaso a margine della commissione – si chiude una delle vicende più delicate degli ultimi anni, che ha visto il Comune di Aprilia impegnato a sopperire alle gravi mancanze di un iter burocratico avviato da Rete ferroviaria italiana e da enti amministrativi superiori che non ha tenuto conto, sin dall’inizio, delle esigenze di un intero quartiere e del parere dello stesso Comune. In questi mesi, la volontà dell’amministrazione è stata quella di proseguire nell’opera di prolungamento di via Vesuvio, per il quale è stata stanziata anche una cifra importante del bilancio dell’ente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2, arriva l'ordinanza per le spiagge: si apre il 29 maggio. Ecco le regole

  • Coronavirus Priverno, cluster al centro dialisi: 14 i positivi. La Asl fa il punto della situazione

  • Coronavirus: un morto in provincia, sette nel Lazio e 18 positivi in più

  • Fase 2, la nuova ordinanza nel Lazio: dal 25 maggio riaprono le palestre, dal 29 gli stabilimenti

  • Coronavirus: salgono a 536 i casi in provincia, nel Lazio sono 3786 gli attuali positivi

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

Torna su
LatinaToday è in caricamento