Casa del sindaco, chiarisce Di Giorgi: “Ecco come sono andate le cose”

La nota del primo cittadino per fare chiarezza in merito alla questione della compravendita dell’attico di piazzale Carturan per “porre fine a qualsiasi strumentalizzazione e soprattutto per dare certezza e trasparenza"

Il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi

Attraverso una breve nota il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi cerca di fare chiarezza in merito alla compravendita dell’attico di piazzale Carturan, dopo che la questione è emersa nuovamente in seguito al sequestro del cantiere della Piave Costruzione eseguito lo scorso venerdì dagli uomini del Nipaf nell’ambito dell’indagine sulla cosiddetta “variante Malvaso”.

Nel decreto del giudice per le indagini preliminari Mara Mattioli con cui si dispone il sequestro, infatti, c’è un riferimento anche alla compravendita dell’immobile di piazzale Carturan.

LA NOTA DEL SINDACO DI GIORGI

“In considerazione dei ripetuti riferimenti alla mia personale posizione riguardante l’acquisto dell’immobile sito in piazzale Carturan, a rogito del notaio Celeste, alla somma di € 335.000,00, al fine di porre fine a qualsiasi strumentalizzazione e soprattutto per dare certezza e trasparenza sulla mia azione amministrativa, preciso quanto segue: il pagamento dell’appartamento è avvenuto con bonifici bancari e con la stipula di un mutuo di € 250.000,00  con l’istituto di credito Banca Popolare di Milano, con rate mensili di € 1.350,00.               

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Novembre 1985: l'atroce delitto di Rossella Angelico. Latina la ricorda intitolandole una rotonda

  • Maltempo, tragedia sfiorata: cade un albero su un'auto in transito

  • Due rapine in un'ora a Latina: bandito a segno in via Cisterna, il colpo salta a Santa Maria

  • Tragedia a Latina: un uomo si toglie la vita sparandosi con un'arma da fuoco

  • Operazione Astice secondo atto: nuovi arresti a Latina

  • Maltempo a Gaeta, “La Signora del Vento” danneggiata dalla forte mareggiata

Torna su
LatinaToday è in caricamento