Cisterna, un Consiglio comunale nel ricordo di Elisa Ciotti e di Ciro Santi

Un mazzo di fiori sullo scranno del consigliere scomparso il 5 luglio. Il sindaco Carturan è intervenuto sull’omicidio di Elisa Ciotti: “Dobbiamo tornare a parlare con i cittadini e creare per loro centri di aggregazione"

Un Consiglio comunale in ricordo di Elisa Ciotti, la giovane mamma uccisa dal marito lo scorso 10 giugno, e Ciro Santi, il consigliere comunale scomparso il 5 luglio, quello di oggi a Cisterna.

Sullo scranno del consigliere comunale è stato posto un mazzo di fiori avvolto dal Tricolore e dedicate a lui le parole commosse di tanti esponenti politici della maggioranza e dell’opposizione. Particolarmente sentito il pensiero dell’amico e compagno politico di sempre, il sindaco Mauro Carturan: “La sua esperienza politica si ispirava a modelli alti – ha detto il primo cittadino – quelli che partono sempre da progetti legati ai territori, dalla base dei partiti e quindi dai bisogni reali dei cittadini. Si possono fare grandi carriere in politica ma le cose che restano scritte nella storia di quelli come noi sono soltanto le opere che si fanno per i territori. Ciro era così, era un portatore di concretezza. Una bella persona, sincera e lucida che rappresentava la cerniera di questa amministrazione. Teneva uniti molti di noi con la sua pacatezza e la sua capacità di sintesi. Un padre innamorato della sua famiglia ma anche estremamente innamorato di questa nostra città. Ci lascia come eredità politica un modello di pragmatismo e dialogo che continueremo a seguire nel suo ricordo”.

Il primo cittadino è entrato nel merito anche sull'omicidio di Elisa Ciotti: “L’ennesimo omicidio avvenuto a Cisterna all’interno di un ambito familiare – ha commentato Carturan - ci sollecita a ricostruire l’agorà di questa città. Dobbiamo tornare a parlare con i cittadini e creare per loro centri di aggregazione. Noi stiamo riaprendo le piazze ed i centri sociali e sportivi, abbiamo ascoltato gli attori principali del terzo settore, in particolare le associazioni che si occupano di problemi di genere. Con loro stanno partendo progetti importanti e nel senso dell’aggregazione sociale andranno sempre di più le politiche di questa amministrazione comunale”. 

Il Consiglio comunale

Dopo il consueto giro di interventi e interrogazioni - soprattutto incentrati sul caso della rimozione e poi reintegrazione del Vicesindaco Sambucci, sulla questione rifiuti e su quella degli usi civici - il Consiglio ha iniziato i lavori sui punti all’ordine del giorno con la surroga del consigliere Santi con Antonio Vita che entra nel gruppo consiliare della Lega. Altra novità politica formalizzata nella seduta di oggi è stata il passaggio dei consiglieri Simonetta Antenucci e Mauro Contarino dal gruppo Udc a quello della lista civica Cisterna Ideale.

L’assessore Felicetti ha poi relazionato sul nuovo regolamento che il Comune si appresta ad adottare relativo all’assistenza economica sociale straordinaria destinata alle famiglie in difficoltà non solo dal punto di vista economico ma anche per interventi di emergenza come, ad esempio, la violenza domestica. Sempre in tema di Welfare, l’assise ha approvato la convenzione per la gestione associata dei Servizi Sociali tra i comuni del Distretto composto da Aprilia, Cisterna, Cori e Rocca Massima.

Dopo una breve sospensione a circa metà della seduta dopo che il primo cittadino ha lasciato l’aula a seguito di un confronto molto animato con alcuni membri di opposizione sono ripresi i lavori con i consiglieri che hanno votato le ratifiche, già esaminate in Commissione e dal Collegio dei Revisori dei Conti, di debiti fuori bilancio necessari allo svolgimento dell’attività amministrativa oltre che al raggiungimento degli obiettivi dell’amministrazione comunale come la piena agibilità e fruibilità da parte dei cittadini delle tribune e degli spogliatoi dello Stadio Bartolani. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alla guida di una Smart a 145 km/h sulla Pontina: patente ritirata a un automobilista

  • Torna l’ora solare: lancette dell’orologio indietro, ecco quando spostarle

  • Infermiera caposala del Goretti rubava farmaci e ricette, condannata a due anni

  • Donna scomparsa da giorni a Doganella, l’appello dei familiari per ritrovarla

  • I “4 Ristoranti” di Alessandro Borghese sulla Riviera d’Ulisse: trionfa la Ricciola Saracena

  • Un uomo colto da infarto in strada: salvato da un medico e dal 118

Torna su
LatinaToday è in caricamento