Consiglio comunale, occhi puntati sulla doppia carica di Di Giorgi

Numerosi i punti all'ordine del giorno della seduta; nodo cruciale, come preannunciato alla vigilia, sarà la discussione dell'incompatibilità delle cariche elettive ricoperte dal sindaco

Sarà un consiglio comunale molto delicato quello in programma per questa mattina. Tanti e cruciali ai punti all’ordine del giorno che verranno discussi dall'assemblea.

Si parlerà del problema dell’università di medicina e in modo particolare della questione legata alla collocazione dei reparti universitari ospedalieri presso l’ospedale civile Santa Maria Goretti e presso le altre strutture della provincia.

Successivamente passerano al vaglio dell’assemblea le mozioni del consigliere Patarini sull’apertura di un capitolo del bilancio comunale alla realizzazione di impianti fotovoltaici e sulle nuove forme di sviluppo sostenibile, e della consigliera Nicoletta Zuliani in merito all’istituzione dell’ufficio di Conciliazione e al regolamento della Commisiione Pari Opportunità.

Sempre dal Pd arrivano la richiesta di discussione del regolamento per la concessione in uso di locali e immobili di proprietà comunale ad associazioni, enti e privati. Importante punto sarà quello legato all’idea dei consiglieri Cozzolino, De Marchis e Zuliani di concedere in comodato d’uso all’associazione Libera la struttura ricettiva di viale delle Rimembranze a Latina, alla luce soprattutto dell’attentato subito nella sede di Borgo Sabotino lo scorso 22 ottobre.

Mail momento più delicato dell’intera seduta consiliare è legato alla discussione e alla contestazione dell’incompatibilità della doppia carica elettiva di sindaco e consigliere regionale ricoperta dall’attuale primo cittadino di Latina Giovanni Di Giorgi, soprattutto alla luce dell’aspra polemica con il Pd che ha caratterizzato e riscaldato i giorni della viglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

  • Maxi furto in gioielleria con la figlia: arrestata ladra seriale ricercata dalla polizia

  • Fiumi di denaro riciclati nell'impresa: due arresti e maxi sequestro da 1 milione di euro

Torna su
LatinaToday è in caricamento