Movimento 5 Stelle: Vacciano, Iannuzzi e Simeoni si dimettono dal Parlamento

Oggi l'annuncio della decisione dei tre parlamentari pontini. Vacciano: "Oggi non riesco a identificare in questo Movimento"; Iannuzzi: "Il rispetto di principi e regole vale più di una poltrona"

Movimento 5 Stelle in subbuglio: i due senatori pontini Giuseppe Vacciano e Ivana Simeoni e il deputato Cristina Iannuzzi hanno rassegnato le loro dimissioni dal Parlamento.

“Oggi ho consegnato la mia lettera di dimissioni dal Senato della Repubblica (NON dal gruppo parlamentare M5S. Si tratta di una decisione presa già diverse settimane fa e che ho condiviso con il meetup locale nel quale sono “cresciuto” (Latina) e con i colleghi del Senato” scrive il senatore pontino Vacciano in una lunga lettera pubblicata anche sulla sua pagina Facebook all’interno della quale spiega i motivi che lo hanno portato a questa decisione e in cui precisa che reitererà “le dimissioni dal Senato fino alla loro accettazione che mi auguro avvenga al più presto".

“Le decisioni prese e le scelte organizzative fatte nelle scorse settimane, a mio avviso sono distanti da quanto ho sostenuto e per il quale ho combattuto in questi anni: una democrazia partecipata intesa come formazione "congiunta" dei processi decisionali e non semplice ratifica” si legge in un passaggio del lungo post.

“In questo momento il fatto che io condivida o meno il merito delle scelte fatte ha poca importanza, il problema è di metodo. Quel metodo al quale ho sempre attribuito pari dignità rispetto al merito e che credo sia stato uno dei segni fortemente distintivi della nostra storia.

Oggi non riesco a identificare in questo Movimento (anche se sono fermamente convinto che rappresenti l’ultima speranza per il nostro Paese) alcuni elementi che per me erano fondamentali, nei quali credo profondamente e per i quali ho chiesto sacrifici non tanto a me stesso, quanto ai miei cari. Ignorare o fingere di ignorare questo fatto vorrebbe dire essere intellettualmente disonesto e approfittare della fiducia di tante persone. Forse avevo frainteso io parte del progetto sin dall’inizio, forse no, non ha molta importanza. Certamente mi dispiace, ma ne prendo atto serenamente e nel rispetto delle scelte della rete, alla quale riconosco come sempre il pieno potere decisionale, lascio il posto al prossimo della lista”.

Dimissioni annunciate anche dal deputato Cristian Ianuzzi e dalla madre, la senatrice Ivana Simoeni. “Oggi ho rassegnato dimissioni dal #Parlamento con gli altri 2 portavoce di #Latina. Il rispetto di principi e regole vale più di una poltrona” si legge in un post su Facebook il deputato Iannuzzi.

“Parenti e conoscenti vi informo che noi pontini abbiamo rassegnato le dimissioni dal Parlamento, per coerenza con i nostri ideali di 5 stelle, che non sono più quelli che vengono ora perseguiti” scrive invece Ivana Simeoni su facebook.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Lavori sulle condotta idrica, Latina senza acqua giovedì 12 settembre

Torna su
LatinaToday è in caricamento