CasaPound, nessuna indicazione per il ballottaggio: “Il 19 giugno abbiamo da fare”

L'intervento sul ballottaggio tra Calandrini e Coletta del movimento che lascia totale libertà di coscienza ai propri elettori: "A prescindere da chi vincerà la tornata elettorale i cittadini avranno ancora bisogno di CasaPound"

Nessuna indicazione di voto e totale libertà di coscienza ai propri elettori da parte di CasaPound per il ballottaggio del 19 giugno prossimo tra Nicola Calandrini  e Damiano Coletta. 

“Come ampiamente promesso in campagna elettorale - si legge in una nota del movimento -, CasaPound non prenderà parte al ballottaggio e lascerà totale libertà di coscienza ai propri elettori.

Non possiamo fare nostro né il programma, a nostro giudizio liberale, di Latina Bene Comune né quello dei soliti noti del centrodestra. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Torniamo a occuparci della città e delle sue emergenze, ben sapendo che a prescindere da chi vincerà la tornata elettorale i cittadini avranno ancora bisogno di CasaPound. Noi il 19 giugno abbiamo da fare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco la prima mascherina senza elastici: l’idea di un giovane di Priverno

  • Aperte anche le spiagge libere, ecco le regole: bagno fino alle 19 e distanze di sicurezza

  • Tragedia nelle acque del Circeo: sub accusa un malore in acqua e muore

  • Coronavirus Latina: due nuovi casi positivi in provincia. Muore una donna al Goretti

  • Coronavirus: nel Lazio 21 nuovi casi, in provincia 544 contagi totali

  • Coronavirus: salgono a 549 i casi in provincia. Nel Lazio 20 positivi in più, i dati di tutte le Asl

Torna su
LatinaToday è in caricamento