Elezioni 2018, Matteo Salvini a Latina: "La vittoria arriverà da qui"

Incontro con i cittadini del capoluogo pontino in vista delle elezioni del 4 marzo. Il leader della Lega conquista la piazza

Matteo Salvini è arrivato a Latina nell'ambito del suo tour "Prima gli italiani", in vista delle elezioni del 4 marzo prossimo. Accolto da centinaia di persone, il leader della Lega prima di salire sul palco ha scavalcato le transenne avvicinandosi a salutare i cittadini arrivati in piazza del Popolo per salutarlo. Baci, abbracci e molti selfie tra la folla.  Insieme a lui, sul palco anche i candidati della lista alle elezioni regionali e politiche. 

"Spero che il sindaco ci stia ascoltando - ha esordito - Un sindaco che, con tutti i problemi di questa città pensa a cambiare nome ai giardinetti. Senza progetti per il futuro, ha pensato di fare processi al passato. Chiamali come vuoi i giardinetti, ma prima ripuliscili". Stoccate al sindaco di Latina ma anche a Matteo Renzi, che lo ha preceduto di qualche giorno scegliendo però di incontrare i cittadini in un teatro. E Salvini non ha mancato di sottilinearlo. 

L'arrivo di Matteo Salvini in piazza del Popolo - Il video  

Poi, ha sfoderato il repertorio: sicurezza, immigrazione, tasse, lavoro. "Chi farà una croce sul simbolo della Lega mi darà mandato con il prossimo Governo di cancellare la legge Fornero, che ha rubato lavoro ai giovani - ha detto - Stiamo perdendo migliaia di ragazzi e in cambio prendiamo balordi che ci ricambiano spacciando droga nelle nostre città". E ancora, sulla legittima difesa: "Oggi il codice dice io mi posso difendere in maniera proporzionata all'offesa. Una volta al Governo toglierò l'articolo 52 e introdurrò un principio di buonsenso: la legittima difesa. E se qualche rapinatore ci rimane, nella prossima vita farà un altro lavoro". 

Le navi e gli aerei usati per portare qui gli immigrati le useremo per fare il contrario, riportarli indietro - ha aggiunto sull'immigrazione -Di immigrati in Italia ce ne sono anche troppi. L'altra sera sono stato in televisione con la Boldrini. Mi stupiscono queste donne di sinsitra che difendono i diritti delle donne e poi spalancano le porte alle comunità islamiche in cui le donne valgono meno degli uomini. Chi sceglie la Lega sceglie un principio: prima gli italiani". 

"Vorrei che il 4 marzo, il parlamentare in più, fosse quello eletto da Latina, non a Milano". Poi, spazio ai selfie sul palco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Coronavirus Latina: nel Lazio 2.642 positivi, ma ci sono 24 guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus, Latina piange la morte del ginecologo Roberto Mileti. E' la tredicesima vittima in provincia

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • I balneari pensano alla stagione estiva: in spiaggia numero chiuso per anziani e soggetti a rischio

  • Coronavirus, l'assessore regionale D'Amato: "Test rapido a tutti gli abitanti del Lazio"

Torna su
LatinaToday è in caricamento