Elezioni comunali al veleno a Cisterna, Gianluca del Prete presenta ricorso al Tar

Richiesta la “verifica della regolarità dello spoglio alle ultime elezioni comunali” del 10 giugno vinte da Mauro Carturan per soli tre voti

“Cari cittadini di Cisterna, abbiamo presentato ufficialmente il ricorso al Tar per la verifica della regolarità dello spoglio alle ultime elezioni comunali”. Queste le parole con cui Gianluca Del Prete, già candidato sindaco alle ultime elezioni amministrazioni di Cisterna, si rivolge ai cittadini nella sua lettera aperta con cui annuncia di aver intrapreso la strada del ricorso al Tar - presentato nella mattinata di ieri, 11 luglio, - con cui si chiedono verifiche sullo spoglio dei voti delle consultazioni che il 10 giugno hanno portato alla vittoria di Mauro Carturan per soli tre voti. 

“Ho a cuore questa città ed ho il dovere di ribadire all’intera cittadinanza che questo ricorso non avrà alcun peso economico sulla comunità cisternese ed ha come unico scopo quello di fare chiarezza su quanto accaduto il 10 giugno. Insieme ad alcuni consiglieri comunali, membri della coalizione e semplici cittadini, ci siamo sentiti in dovere di portare avanti questa battaglia per la trasparenza e la tutela di ogni singolo cisternese, non solo dei miei elettori, dunque, ma anche di chi ha votato altri candidati, degli elettori che hanno deciso di astenersi e di quelli che hanno scelto l’attuale amministrazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Non vogliamo una stagione di polemiche, lasciamo che i giudici lavorino e che ripristinino la serenità sull'esito del risultato elettorale, nel frattempo l'amministrazione ha pieni poteri per operare per il bene della nostra città e noi di fare una opposizione responsabile. Sarà la magistratura amministrativa ad indicarci la strada da percorrere nei prossimi anni, lo prevede la legge ed è per noi una scelta di libertà e di democrazia che in ogni caso rafforzerà e darà maggiore sicurezza alla nostra città e alla sua classe dirigente” conclude Del Prete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Fiumi di droga dalla Spagna al sud pontino: 22 arresti. Armi e bombe per eliminare i rivali

  • Coronavirus Latina: nessun caso in provincia, 9 nel Lazio. Attenzione puntata sui voli internazionali

  • Operazione antidroga dei carabinieri nel sud pontino: 22 in manette. I nomi degli arrestati

  • Coronavirus: due nuovi casi e un decesso in provincia. Vietato abbassare la guardia

Torna su
LatinaToday è in caricamento