Minturno al ballottaggio, Stefanelli: "Pronto ad amministrare la città"

"Sarò il sindaco di tutti" questo il monito del candidato sindaco che si constrerà con Paolo Graziano al ballottaggio del 20 e 21 maggio. Mitrano ribadisce: "Niente apparentamenti"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

"Sarò il sindaco di tutti, per me amministrare sarà un atto quotidiano di servizio alla mia gente e alla città". Lo dichiara il candidato a primo cittadino Gerardo Stefanelli.

"È arrivato il momento di voltare pagina con un progetto nuovo, nato dall'entusiasmo della gente. Dimostreremo che anche a Minturno la politica può lavorare nell'interesse generale di tutti: per farlo - spiega - apriremo una stagione di pacificazione, mettendo fine alle battaglie tra interessi di parte, e segnando la nostra azione in discontinuità amministrativa con il passato".

Un rinnovamento che in caso di vittoria "si rifletterà anche in seno al principale organo collegiale cittadino, con l'ingresso in Consiglio comunale di ben sei esponenti su dieci nuovi alla carica. Inoltre, a garanzia di una costruttiva dialettica tra amministrazione e territorio, se sarò sindaco saranno eletti rappresentanti per ogni frazione, garantendo che in Consiglio tutti i territori possano avere figure di riferimento, con funzioni consultive e propositive nei confronti del Comune".

In risposta alle affermazioni di Graziano circa la riproposizione nello schieramento di Stefanelli "di personaggi dal vecchio passato politico", lo stesso candidato risponde così: "Sono affermazioni pretestuose, avanzate da chi dimentica di annoverare tra le proprie liste esponenti dell'ultimo ventennio della politica locale, come Ruberto, Colacicco, Zasa, Saltarelli e Izzo".

Ribadendo un secco "Niente apparentamenti", Stefanelli si rivolge ai cittadini: "Possiamo voltare pagina, insieme, con la partecipazione e l'energia di tutte le forze sane che sentono il bisogno di cambiare e far ripartire la città. Occorre l'impegno civico di tutti, di chiunque ha a cuore il destino di Minturno. Ridiamo orgoglio alla nostra terra, facciamo vincere il futuro".

I più letti
Torna su
LatinaToday è in caricamento