Gaeta, verso le elezioni: Mitrano incontra i cittadini di Monte Tortone

Il candidato sindaco alle amministrative nel quartiere "abbandonato": "Con la politica dei piccoli interventi, cercheremo di risanare e ridare decoro al quartiere di Monte Tortone"

Il candidato sindaco Mitrano a Monte Tortone

In vista delle elezioni che si terranno il 6 e 7 maggio a Gaeta, come in altri 8 comuni della provincia pontina, il candidato sindaco sostenuto dalla coalizione “Per il bene di Gaeta” Cosmo Mitrano è sceso in piazza per entrare direttamente in contatto con i cittadini.

E lo ha fatto in uno dei quartieri “abbandonati” della città di Gaeta, Monte Tortone dove si è recato nella mattinata di ieri.

“Con la politica dei piccoli interventi, cercheremo di risanare e ridare decoro al quartiere di Monte Tortone e dignità ai suoi abitanti che vivono in un ambiente degradato ed abbandonato dall’attuale amministrazione comunale” ha dichiarato Mitrano al termine del sopralluogo nel quartiere.

L'auspicio dei suoi abitanti è che il candidato sindaco della coalizione “Per il bene di Gaeta” riesca davvero e concretamente a mettere in atto iniziative tese a migliorare la vivibilità del quartiere dove mancano esercizi commerciali, servizi e punti di aggregazione sociale.

Mitrano ed alcuni candidati della sua coalizione si sono a lungo intrattenuti con i residenti della zona per ascoltare le problematiche e le criticità evidenziate su viabilità, servizi, illuminazione, precarie condizioni igienico-sanitarie e via dicendo. "Insomma, sono evidenti i segni di abbandono; nonostante i numerosi solleciti indirizzati dai residenti all’amministrazione comunale, i risultati  - ha dichiarato Mitrano - sono stati una serie di promesse di interventi mai attuati e continui ritardi addebitabili a non si sa quale fattore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento