Bassiano al voto: sviluppo, lavoro e occupazioni le priorità di Guidi

Il candidato a sindaco con la lista "Bassiano Futura" illustra alcuni dei punti del suo programma elettorale in vista delle comunali del 26 e 27 maggio

Domenico Guidi, candidato a sindaco a Bassiano

Sviluppo, lavoro e occupazione alla base del programma elettorale Domenico Guidi, candidato a Bassiano alle prossime elezioni comunali del 26 e 27 maggio.

“In un momento di profonda crisi economica ed occupazionale la futura amministrazione comunale di Bassiano non potrà non mettere al centro del suo impegno le questioni legate allo sviluppo, al lavoro e all’occupazione” ha dichiarato il candidato di Bassiano Futura.

“Obiettivi questi che possono essere raggiunti valorizzando le peculiarità del territorio, dalle bellezze paesaggistiche ai prodotti locali passando per l’agricoltura. Ritengo fondamentale – sottolinea il candidato - creare i presupposti affinché le forze produttive del paese vengano messe in condizione di esprimere le proprie potenzialità e questo significa garantire un’offerta formativa all’avanguardia per chiunque intenda realizzare un’impresa e per coloro che già operano sul territorio. E’ mia intenzione mettere in campo tutti gli strumenti per valorizzare al massimo le specificità di Bassiano, prosciutto, olive e pane facendo in modo che, dopo anni di impegni disattesi, alcuni di questi prodotti possano finalmente ottenere il marchio Dop per poi puntare alla loro internazionalizzazione: raggiungere un risultato del genere – continua il candidato sindaco – garantirebbe una sicura crescita economica ed occupazionale”.

Guidi punta inoltre a sostenere l’industria del castagno per fare in modo che il ciclo produttivo della filiera del legno si apre e si chiuda a Bassiano e si impegna a promuovere, se dovesse essere eletto sindaco, la nascita di una cabina di regia il cui compito sarà quello di ricercare e richiedere tutti i finanziamenti, dal livello provinciale fino a quello europeo, per consentire alle aziende di dotarsi delle migliori attrezzature e tecnologie.

“La prossima amministrazione - spiega - sarà al fianco di tutte le aziende che vorranno partecipare ai bandi di finanziamento, accompagnandole dall’inizio alla fine dell’iter e provvederà a creare un database per il monitoraggio del lavoro e per facilitare l’incontro della domanda e dell’offerta di lavoro. Lavoreremo per promuovere una politica volta all’attrazione di investimenti in attività imprenditoriali sul territorio attraverso l’attuazione dei Piani di Insediamenti Produttivi, partendo dalla rivisitazione del Piano Regolatore. E’ inoltre mia intenzione – conclude – realizzare nella zona Peschiera strutture ricettive a impatto zero per lo sviluppo di un turismo sostenibile con la realizzazione di infrastrutture leggere, nel rispetto del contesto ambientale, che avranno un grande ritorno economico, sfruttando le convenzioni che stipuleremo con i centri di attrattiva delle città vicine. Promuoveremo quindi un turismo destagionalizzato, con strutture aperte tutto l’anno, che garantirà un grande ritorno economico per la città”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il suo progetto politico punta inoltre alla stipula di un accordo con l’università di Tor Vegata e con le associazioni degli studenti per la costruzione di un sistema di Campus low cost per studenti e la creazione di una rete di servizi che consentirà agli studenti fuori sede di trovare sistemazione a Bassiano, prevedendo anche un collegamento con navetta verso l’università. Tale progetto nella prima fase punta all’utilizzo delle strutture ricettive già presenti per arrivare poi alla realizzazione di una struttura da adibire a Campus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina: 341 positivi in provincia. Nel Lazio 157 contagi in più in un giorno

  • Coronavirus Latina: salgono a 359 i positivi in provincia. Nel Lazio 123 casi in un giorno

  • Coronavirus Latina, 373 i casi totali in provincia, nel Lazio 3.300 ma 500 guariti

  • Coronavirus Latina: due morti e 20 contagi in più in provincia, nel Lazio 167 nuovi casi

  • Botte e pugni alla moglie, costretta a servire in tavola e a restare in piedi: arrestato

  • Coronavirus, l’appello: “Chiudere negozi alimentari e supermercati a Pasqua e Pasquetta”

Torna su
LatinaToday è in caricamento