Elezioni Regionali, D’Ottavi per il Pdl: “Al centro sanità e ambiente”

Questi due dei punti, insieme alle tematiche del sociale, alla base del programma di Lillia D'Ottavi candidata al Consiglio regionale per il Pdl: "La politica torni al servizio dei cittadini"

Era entrata alla Pisana durante la scorsa legislatura dopo le dimissioni di Giovanni Di Giorgi che nel frattempo era stato eletto sindaco di Latina, e ora ritenta una nuova avventura all’interno del Consiglio della Regione Lazio “per rappresentare il territorio pontino”.

Lei è Lillia D’Ottavi di nuovo in corsa nelle liste del Pdl. Cinquantaquattro anni, farmacista, la D’Ottavi è stata membro delle commissioni “Vigilanza sul pluralismo dell'informazione”, “Urbanistica”, “Federalismo Fiscale” e “Roma Capitale”. Nonostante i pochi mesi di permanenza al Consiglio regionale del Lazio, l’esponente del Pdl, ha presentato ben tredici disegni di legge, otto ordini del giorno e una mozione.

Impegnata nella battaglia per garantire una sanità efficiente e rispettosa del diritto alla salute di ciascun cittadino, nel corso della passata legislatura si è dedicata con particolare attenzione alla situazione dei malati e degli utenti del servizio sanitario pubblico. “Ho sempre considerato il mio impegno in politica – spiega la candidata del Pdl - come una forma di servizio agli elettori e ai cittadini, ed è per questo che nel corso del mio precedente mandato mi sono sempre battuta affinché la sanità pubblica svolgesse appieno il suo ruolo garantendo i servizi in particolare a coloro che non sono in condizione economica tale da permettersi il ricorso a strutture private".

Insieme alla sanità al centro del suo programma c’è anche l’ambiente nella convinzione che il miglioramento della qualità della vita passi attraverso progetti di riqualificazione ambientale e mobilità sostenibile. Sono questi, tra gli altri, i temi ai quali Lillia D’Ottavi ha dedicato particolare cura, elaborando e presentando una proposta di legge mirata, relativa alla “Mobilità dolce” per il territorio pontino.

Una grande sensibilità è stata inoltre sempre dimostrata nei confronti delle tematiche femminili, con la sottoscrizione di proposte di legge dedicate, contenenti norme per contrastare il fenomeno dello stalking.

“La decisione di candidarmi di nuovo – conclude Lillia D’Ottavi – nasce dalla volontà di proseguire il lavoro iniziato nella passata legislatura, portando avanti progetti il cui obiettivo è il miglioramento della qualità della vita dei cittadini del Lazio e della provincia di Latina. Sono convinta che sia davvero necessario un cambiamento che soltanto una classe politica affidabile può garantire. Se gli elettori desiderano veramente un’inversione di rotta devono tornare a votare per la politica, nel suo valore più alto. Una politica realmente a servizio dei cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Usura e spaccio, Antonio Di Silvio intercettato: "Io non sono uno zingaro come gli altri"

  • Usura, estorsione e spaccio: otto arresti. In carcere anche Antonio Di Silvio

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

Torna su
LatinaToday è in caricamento