Elezioni 2013, Fratelli d’Italia: tempo di bilanci per Gina Cetrone

Soddisfatta per il suo risultato- quasi 4mila preferenze per lei in provincia - e per quello di Fratelli d’Italia: “Al di là del risultato finale, che è mancato, posso ritenermi soddisfatta”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LatinaToday

Com’era nelle previsioni della vigilia la campagna elettorale è stata difficile e per quanto mi riguarda non priva di colpi bassi ricevuti.

A conti fatti però devo ringraziare con sincero affetto tutti quelli che hanno scritto il mio nome sulla scheda elettorale, in molti casi mettendo da parte anche indebite pressioni a farlo.

Circa 4.000 sono stati gli amici e le amiche che mi hanno offerto senza chiedere nulla in cambio e senza che io facessi irrealizzabili promesse, la loro fiducia.

Un numero di elettori considerevole che mi ha permesso di essere presente in tutti e 33 i Comuni della Provincia di Latina, con un ottimo riscontro di consensi in città importanti come: Terracina, Cisterna, Sabaudia, Priverno e Sonnino.

Al di là del risultato finale, che è mancato, posso ritenermi soddisfatta di quanto realizzato perché nel fare l’analisi del voto le preferenze conquistate sono esclusivamente farina del mio lavoro e di quello di pochi collaboratori, tutti posti al di fuori dell’ombrello protettivo del maggiore partito del centro destra della Provincia di Latina.

I voti a Fratelli d’Italia e alla candidata Cetrone hanno invece avuto puntuale riscontro nelle preferenze ottenute. Cosa che non è accaduta a diversi competitor, che pur avendo il partito di appartenenza riportato una messe di voti non indifferente hanno ricevuto scarse preferenze personali.

Questo a conferma del dato di essere andati a rimorchio del “logo” del partito e di non aver saputo acquisire il voto per propria capacità.
Il doppio turno elettorale è dunque terminato, ma non finisce il mio impegno politico con Fratelli d’Italia, un partito che ha davanti a se un luminoso futuro perché il suo essere in campo rappresenta la sintesi migliore per la difesa degli interessi dei cittadini.
In vista ci sono poi importanti scadenze: le elezioni comunali, quella per il rinnovo del consiglio Europeo, ed ho intenzione di conferire a queste battaglie politiche il mio fattivo contributo. Con Fratelli d’Italia, naturalmente.

Un sincero grazie quindi agli oltre 4000 elettori della Provincia di Latina, isole comprese, che hanno creduto in un giovane esponente politico, animato dalla più ferma volontà di impegnarsi per riavvicinare i cittadini alla politica buona.

Mi sento di essere riconoscente verso quanti mi hanno sostenuto in questa non facile tornata elettorale e verso coloro che sono stati al mio fianco per dare voce alla mia sfida per il futuro.

A tutti questi cittadini, voglio dire grazie ed aggiungo che non serve una “poltrona” per proseguire nell’impegno speso per quanti non hanno voce e per sostenere le tante battaglie dei comuni della nostra provincia che versano in uno stato di totale abbandono.

Questo perché: “Chi è in grado di superare le difficoltà, supera se stesso, senza essere superato” e come sempre, le supereremo insieme.

I più letti
Torna su
LatinaToday è in caricamento