Elezioni regionali, Forte: “Latina riscopra i suoi valori di solidarietà”

In occasione della 99esima Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato, il candidato del Pd alla Regione ribadisce uno dei punti di forza del suo programma elettorale: l'impegno nel sociale

Enrico Forte

Latina deve riscoprire e recuperare la sua vocazione di città accogliente e solidale, vocazione che sembra aver perso negli ultimi anni”.

Con queste parole, in occasione della 99esima Giornata Mondiale del migrante e del rifugiato celebrata ieri, il candidato del Pd al Consiglio regionale, Enrico Forte, ha ribadito uno dei punti di forza del suo programma elettorale, l’impegno nel sociale.

Latina è stata una città che ha sempre accolto con grande disponibilità persone di altre culture e altre nazionalità – ricorda Forte –, in particolare i migranti, persone giunte qui da paesi stranieri e con storie drammatiche alle spalle. L’esperienza del Rossi Longhi, struttura nata proprio per i rifugiati politici dell’Europa dell’Est così come quelle del centro Al Karama e della Caritas ci raccontano come la popolazione e molti amministratori abbiano dato rifugio e aiutato stranieri, esiliati, persone in fuga da situazioni difficili. Queste esperienze, che caratterizzano Latina come una città “aperta”, rappresentano un bagaglio importante della nostra storia e dimostrano come siano possibili l’integrazione e la cooperazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il candidato del Partito Democratico sottolinea così l’importanza della solidarietà e del rispetto dei diritti in una società multietnica e multiculturale soprattutto nella provincia di Latina, la cui popolazione conta una consistente percentuale di cittadini stranieri. “Si tratta di persone costrette ad abbandonare i paesi d’origine che spesso sono riuscite a integrarsi – prosegue – ma le cui condizioni di vita e lavoro restano nella maggior parte dei casi precarie. Il nostro dovere è quello di garantire appieno il rispetto dei loro diritti e un aiuto concreto nei casi in cui questo si renda necessario, dovere che il centro destra non sembra prendere in considerazione. La gestione della lunga e tormentata vicenda del dormitorio per senza tetto, del resto, dimostra come gli amministratori affrontino con scarso interesse e superficialità questa emergenza sociale che da parte nostra, invece, rappresenta una assoluta priorità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenza sessuale nello studio di una professionista, arrestato un giovane di 21 anni

  • Incidente sull'Appia, scontro tra auto e moto: la vittima è Sacha Carnevale

  • Coronavirus Latina: dopo due giorni a zero, un nuovo caso in provincia. Calano i ricoverati

  • San Felice Circeo, stagione balneare al via ma solo per prendere il sole: vietato il bagno in mare

  • Coronavirus: 5 nuovi contagi nel Lazio. Aumenta anche il numero delle persone guarite

  • Coronavirus: un solo caso in provincia, 11 nel Lazio con 72 guariti in 24 ore

Torna su
LatinaToday è in caricamento