Regionali 2018, verso il nuovo Consiglio: i candidati eletti in provincia

Confermati Simoene, Pernarella e Forte. Eletto Salvatore La Penna per la prima volta alla Pisana insieme ad Angelo Tripodi. Manca ancora l’ufficialità dei dati

Sono 5 i candidati pontini eletti in Consiglio regionale. Confermati Giuseppe Simoene, Gaia Pernarella ed Enrico Forte; eletto Salvatore La Penna per la prima volta alla Pisana insieme ad Angelo Tripodi: questi i consiglieri della provincia di Latina che l'hanno spuntata con la nuova legge elettorale regionale approvata nell’ottobre scorso che prevede, tra le altre novità, l’abolizione del listino, l’introduzione della parità di genere e la rappresentatività territoriale. 

I risultati in provincia

Controcorrente rispetto al dato regionale che ha riconfermato alla guida del Lazio Nicola Zingaretti, la provincia pontina ha votato Stefano Parisi. Per il candidato del centrodestra 126.206 voti e il 40,4% delle preferenze, davanti a Roberta Lombardi del Movimento 5 Stelle (27,4%); solo terzo Zingaretti (23,46%). Alla guida della coalizione di centrodestra Forza Italia con il 20,75% davanti alla Lega (12,39) e a Fratelli d’Italia (9,89%). Primo partito si conferma il Movimento 5 Stelle con oltre il 21%; il 16,10% dei voti ottenuto invece dal Pd. 

Regionali: le preferenze dei candidati pontini

I consiglieri eletti

Subito sicuro di un posto in Consiglio regionale l’uscente Giuseppe Simeone (Forza Italia) che con 12.241 è il candidato della provincia che ha ottenuto il maggior numero di preferenze. “12.241 volte grazie. Non è retorica ma è un sincero ringraziamento per il risultato di un percorso che abbiamo fatto, insieme, fianco a fianco, non durante la campagna elettorale ma ogni giorno - ha scritto Simeone sulla sua pagina Facebook - E’ stato un percorso lungo, in cui i giorni pesavano come macigni, in cui qualche colpo basso è stato sferrato pur senza piegarci.  Non abbiamo superato un traguardo ma compiuto un passo avanti in un futuro che mi vedrà ancora e sempre al vostro fianco e, se è possibile, con più voglia di fare e con maggiore determinazione di quella che ho avuto fino ad ora”. 

Altra conferma alla Pisana è Gaia Pernarella, capolista per il M5S nella circoscrizione di Latina e portavoce del Movimento nel Lazio. La consigliera regionale uscente originaria di Terracina è stata eletta con 2.035 preferenze, in virtù dell’ottimo risultato fatto registrare dal partito. 

Le novità arrivano invece dal Partito Democratico dove il più votato è stato Salvatore La Penna, davanti ad Enrico Forte (6712). Il segretario provinciale ha ottenuto 7333 preferenze che gli hanno garantito un posto alla Pisana. “Grazie a tutte e a tutti! Sarà un onore per me rappresentare il nostro territorio in Consiglio Regionale. Lavorerò ogni giorno al massimo per essere all’altezza di una fiducia così grande” ha commentato il segretario provinciale dem. 

Conferma anche per Enrico Forte, il secondo più votato nel Pd che, grazie alla vittoria di Zingaretti, entra nella ripartizione dei 10 seggi per il premio di maggioranza. Certo l’esordio in Regione anche per Angelo Tripodi; l’ex consigliere comunale e candidato sindaco alle ultime elezioni comunali del 2016, candidato per la Lega ha ottenuto 3238 preferenze che gli sono valse un posto alla Pisana. 

In bilico fino all'ultimo l’elezione di Antonio Di Rocco, in corsa con lista Pirozzi, sfumata solo in seguito alla ripartizione regionale dei seggi.   

Nuovo consiglio regionale: la possibile suddivisione dei seggi 

Grandi nomi tra gli esclusi di questa elezione regionale: restano fuori Marilena Sovrani, Romolo Del Balzo e il sindaco di Roccagorga Carla Amici, ma anche Luca Caringi, che ha ottenuto quasi 5mila preferenze, e Fabrizio Porcari.    

  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aprilia, in due tentano di investire i carabinieri: i residenti lanciano vasi contro i militari

  • Aprilia, minacce di morte ai carabinieri in via Francia: convalidati i due arresti

  • Fatture false e riciclaggio: la Finanza scopre un'evasione da 100 milioni. Operazione tra Roma e Latina

  • Si spara con la pistola di ordinanza: muore finanziere in servizio a Gaeta

  • Minacce di morte ai carabinieri: Giorgia Meloni in visita alla caserma di Aprilia

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento