Elezioni regionali 2018, tour a Latina della candidata presidente di Potere al Popolo

Si parlerà di sanità in provincia di Latina e nel Lazio, partendo dai dati relativi alla sanità privata. Appuntamento a Cori, al Goretti e nel pomeriggio a Cisterna con un convegno sul tema

Martedì 20 Febbraio, Elisabetta Canitano, candidata a presidente della Regione Lazio per Potere al Popolo, sarà in provincia di Latina per presentare il programma della lista e i candidati al Consiglio regionale del Lazio nella Circoscrizione di Latina che la sostengono alle elezioni regionali del 4 Marzo. Alle 8:30 visiterà il Punto di Primo Intervento di Cori. Alle 10:30 raggiungerà l’Ospedale Santa Maria Goretti di Latina entrata Viale Michelangelo e alle 12:30 si sposterà al mercato settimanale. 

Alle 16, nella Sala delle Statue del Palazzo Comunale di Cisterna, si terrà l’incontro pubblico Disuguaglianze nell’assistenza sanitaria nel Lazio: i casi pontini di Cori e Latina. Alcune proposte per rimuoverle”. Dati alla mano, si parlerà di sanità in provincia di Latina, "la più privatizzata del Lazio, che è già la regione più privatizzata d'Italia" ."Insieme alla Lombardia: il 25% della spesa sanitaria va a cliniche e laboratori privati, percentuale 4 volte superiore rispetto alle regioni virtuose. I posti letto in provincia di Latina sono per il 50% in strutture private, contro il 40% a livello regionale e il 26% a livello nazionale".

"Gli ospedali pontini - si legge ancora in una nota del movimento - lsono stati dimezzati (da 8 a 4) e l’assistenza sanitaria territoriale sempre più depotenziata: i 6 Punti di Primo Intervento, privi di medici e ambulatori specialistici, sono costantemente a rischio chiusura. Delle 5 case della salute previste (una per distretto sanitario) ne è stata inaugurata soltanto una. Intanto in città i pronto soccorso si congestionano, le liste di attesa si allungano, dilaga l’intramoenia, il personale scarseggia. Nonostante i cittadini continuino a pagare centinaia di euro pro-capite per servizi sanitari, sono costretti a decidere se rivolgersi al privato oppure rinunciare a curarsi.

Potere al Popolo intende rompere con il passato e invertire questa tendenza. Ripristino del diritto universale alla sanità pubblica e di qualitàabolizione dei tickettutela e qualificazione del lavoro sono alcuni dei punti programmatici che verranno illustrati da Elisabetta Canitanoginecologa presso la Asl Roma D; presidente dell’Associazione Vita di Donna e socia fondatrice dell'Associazione Differenza Donna che si occupa di violenza di genere; femminista, da sempre in prima linea per il diritto delle donne all’autodeterminazione, alla laicità delle cure e per la centralità della sanità pubblica.

Presentazione dei candidati all'hotel Europa

Per finire, sempre nella giornata di martedì 20 febbraio, alle 18.30 all'Hotel Europa è previsto un incontro per la presentazione dei candiadti di Potere al Popolo alla Camera, al Senato e alla Regione Lazio. Nel corso dell'incotnro, a cui prenderà parte anche il cantautore Paolo Pietrangeli, verranno afrontati deivrsi temi, tra cui, viene illustrato in una nota "le alternative alla devastante autostrada a pedaggio A12 Roma-Latina con l'adeguamento in sicurezza di tutta la Via Pontina e la costruzione di un treno-tram complanare alla strada; la tutela dell'ambiente contro gli inceneritori, le discariche, le biomasse e il biogas, gli impianti di stoccaggio pericolosi; la difesa e il rilancio della sanità pubblica per il diritto alla salute e alle cure di tutte/i; il diritto al lavoro per l'abolizione del jobs act e della legge Fornero".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento