Elezioni regionali 2018, incontro con Rosa Giancola e Gennaro Di Fazio

I due candidati in corsa alle elezioni regionali del 4 marzo si sono presentati ieri alla ex Stoà di Latina

Appuntamento ieri con due candidati della Lista civica Zingaretti Presidente, Rosa Giancola e Gennaro Di Fazio.

Rosa Giancola, con il 100% di presenze in aula, ha fatto parte della V commissione – Cultura, diritto allo studio, istruzione, politiche giovanili, sport e turismo – e della VIII commissione – Agricoltura, artigianato, commercio, lavoro, ricerca e sviluppo economico. Ha sottoscritto 40 proposte di legge, tra cui la creazione degli Ecomusei, la legge sul contrasto alla violenza di genere, quella sullo spettacolo dal vivo, sul contrasto al bullismo, la Rete dei cammini del Lazio, il diritto allo studio, la Mobilità nuova, i Biodistretti, il rilancio della coltivazione della canapa. Ha poi presentato la legge sulla programmazione negoziata e ha contribuito alla realizzazione dei contratti di fiume.

“Siamo partiti da una regione in ginocchio – ha detto la consigliera regionale uscente - con una situazione debitoria critica per quanto riguardava tutta l’organizzazione della macchina regionale.  Cinque anni fa c’era il listino del presidente e Zingaretti ebbe l’intuizione di inserire 10 nomi della società civile, mi onoro di essere stata una di quelle di storie. Siamo partiti con un costo totale del consiglio di 91 milioni di euro, abbiamo tagiato il 30% dei costi e siamo a un totale di 66 milioni. Abbiamo tagliato i vitalizi e il numero di consiglieri”.

Gennaro Di Fazio è un medico originario di Ponza e responsabile della terapia intensiva dell’ospedale Dono Svizzero di Formia

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ difficile recuperare – ha detto Di Fazio parlando di sanità - ma uscendo dal commissariamento ora si può progettare e governare la sanità. Nel 2013 sono state assunte 60 persone, oggi si parla di oltre 3mila da qui a qualche anno. Il grosso sforzo della gestione Zingaretti è stato quello di aver creduto nella sanità pubblica. C’è stata la volontà politica di ripristinare una sanità che era fiore all’occhiello al livello nazionale e questa è stata la grande vittoria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente nella notte sull'Appia, un morto e due feriti gravissimi

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Coronavirus: nel Lazio 920 casi, 19 in più rispetto a ieri e 709 persone in isolamento domiciliare

  • Coronavirus, quattro nuovi casi positivi a Formia. L'annuncio del sindaco

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

  • Coronavirus, 28 nuovi casi nel Lazio. Regione: “In provincia di Latina positiva una bambina”

Torna su
LatinaToday è in caricamento