Elezioni regionali, risultato storico nel Lazio: Zingaretti festeggia la riconferma

Consolidato il divario tra il candidato del centrosinistra e Stefano Parisi. Per la prima volta nel Lazio un governatore arriva al secondo mandato

E' una riconferma storica quella di Nicola Zingaretti. Per la prima volta il Lazio elegge un governatore a suo secondo mandato. Intorno alle 22 il candidato del centrosinistra alla Regione, con i risultati ancora parziali delle sezioni scrutinate 33% delle preferenze il risultato finale), raggiunge il Tempio di Adriano dove è riunito il suo comitato. Poco prima la candidata dei 5 Stelle Roberta Lombardi ha tirato i remi in barca e dichiarato la sconfitta, seguita dal candidato del centrodestra Stefano Parisi.

La provincia pontina vota Parisi

Per circa un'ora si mantiene la prudenza. Poi, consolidato il distacco, al Tempio di Adriano è festa grande: "C'è stata una incredibile, straordinaria e bellissima rimonta - ha esordito Zingaretti - Si apre una nuova fase in cui la nostra alleanza del fare, così l'abbiamo chiamata, deve dare il suo contributo culturale per ricostruire e rigenerare il centrosinistra. È il tempo della rigenerazione".

Zingaretti festeggia la vittoria

"Questo è stato un incredibile risultato - ha aggiunto Zingaretti - importante perchè offre alla nostra comunità la giusta stabilità. Arrivata, tra l'altro, nei giorni della più devastante sconfitta della sinistra della storia della Repubblica. Un risultato che dimostra che siamo vivi e che si può vincere mentre governiamo e non sempre dall'opposizione".

Segui la diretta dello spoglio

Lo spoglio è in realtà ancora in corso, ma arrivano anche le dichiarazioni di Stefano Parisi: "Non siamo arrivati primi ma abbiamo comunque avuto un grande risultato, con una differenza inferiore rispetto a quanto detto da Zingaretti, meno di 250 mila voti. E se avessimo avuto più tempo, e un confronto con Zingaretti su un palco (che il candidato aveva chiesto in più occasioni, ndr) avremmo vinto le elezioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: “Ho deciso di collaborare per non essere ammazzato"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

  • "Certificato pazzo", primi interrogatori: un'arrestata ascoltata in ospedale

  • Processo Alba Pontina, Pugliese racconta: minacce anche per controllare il prezzo del pesce al mercato

Torna su
LatinaToday è in caricamento