Gestione associata dei servizi sociali: firmata la Convenzione tra i sindaci

I primi cittadini di Latina, Norma, Pontinia, Sabaudia e Sermoneta siglano un accordo fondamentale per il sostegno alle persone, alle famiglie e alle formazioni sociali del territorio

E’ stata siglata questa mattina dai sindaci che fanno parte del distretto sanitario Latina 2 la convenzione per la gestione associata dei servizi sociali. L’importante accordo firmato nella sala Calicchia del Comune di Latina dai primi cittadini Latina, Norma, Pontinia, Sabaudia e Sermoneta dopo un’attenta valutazione e una profonda condivisione politica da parte dei consigli comunali. 

La Convenzione si prefigge di “arrivare all’esercizio in forma associata della gestione dei servizi e degli interventi del sistema integrato dei servizi sociali della Regione Lazio, all’erogazione e alla distribuzione efficiente ed omogenea di servizi e prestazioni ai cittadini dei Comuni del distretto e al potenziamento della qualità dei servizi e lo sviluppo di economie di scala, attraverso l’ottimizzazione delle risorse disponibili”. In questa maniera, i Comuni aderenti credono di poter meglio garantire il pieno rispetto dei diritti nonché il sostegno delle persone, delle famiglie, delle formazioni sociali e delle responsabilità dei soggetti istituzionali e sociali per la costruzione di una comunità solidale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All’interno della Convenzione sono previsti anche degli strumenti per la gestione associata e le risorse finanziarie idonee ad assicurare il raggiungimento di livelli di assistenza adeguati ai bisogni espressi dal proprio territorio. “Per l’attuazione delle finalità e per il perseguimento degli obiettivi stabiliti - spiegano da piazza del Popolo - è individuato quale Comune o Ente capofila delegato alla gestione, attraverso l’Ufficio di Piano, di tutti i servizi oggetto di convenzione in luogo e per conto dei Comuni ed Enti del distretto socio-sanitario, secondo la propria disciplina interna, il Comune di Latina. L’Ufficio di Piano costituisce l’ufficio comune della Convenzione, con compiti di programmazione e gestione dei servizi oggetto della Convenzione, una struttura tecnico-amministrativa gerarchicamente autonoma, stabilmente incardinata  presso il Comune capofila”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Coronavirus, due nuovi casi in provincia: positivi a Latina ed Aprilia

  • Coronavirus: un nuovo caso in provincia. Rilevati in aeroporto 36 positivi dal Bangladesh

  • Coronavirus, 14 casi nel Lazio. Regione: “A Terracina positivo un uomo del Bangladesh”

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

  • Coronavirus Latina: i contagi crescono ancora, tre nuovi casi in provincia

Torna su
LatinaToday è in caricamento