Classifica dei presidenti di Regione: gradimento in crescita per Zingaretti nel Lazio

Quanto emerge dal Governance Poll de Il Sole 24 Ore. Il governatore del Lazio aumenta di 6 punti rispetto all’elezione dello scorso anno: “Merito di una squadra che sta vincendo”

Indice di gradimento in crescita per il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. E’ quanto emerge dalla nuova edizione del Governance Poll de Il Sole 24 Ore. Nella speciale classifica dei governatori delle regioni italiane, Zingaretti si piazza in nona posizione facendo registrare quasi il 6% in più di gradimento rispetto al giorno delle elezioni dello scorso anno. 

Il Governance Poll, spiegano da Il Sole 24 Ore, è un sondaggio che punta a misurare l'indice di gradimento dei presidenti delle Regioni; un giudizio che mescola politica, risultati dell'amministrazione e valutazione sulla persona del “governatore”. A guidare questa speciale classifica il presidente del Veneto Luca Zaia con il 62%, seguito dal governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga al 51,1% e Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia con il 49,2%. 

In nona posizione come detto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, “favorito - si legge su Il Sole 24 Ore - anche dall’effetto-popolarità delle primarie, raccoglie il 38,8%, quasi tre punti in più dello scorso Governance Poll e quasi sei oltre il 32,9% che gli ha garantito la rielezione alla Pisana lo scorso anno”. 

Zingaretti: “Merito di una squadra che sta vincendo” 

"Questo +6% mi fa ovviamente molto piacere, io ce la sto mettendo veramente tutta anche alla luce degli impegni nazionali” ha commentato il presidente Zingaretti, intervistato dall'agenzia Dire. “Però credo che sia anche importante che in questo anno il Lazio, per esempio, sia l'unica Regione che ha approvato la legge sui rider e l'altro giorno quella sull'equo compenso. Il Lazio è anche la Regione che ha abbassato le tasse, Irpef e Irap. È una Regione che torna a essere competitiva". 

In visita al padiglione Lazio del Vinitaly, a Verona, Zingaretti ha aggiunto: "Non dimenticherò mai che nel 2013 avevamo 800 milioni di euro l'anno di disavanzo sanitario, ora siamo praticamente in pareggio, c'erano solo 43 start up e ora sono 1.085. Tutto questo- ha concluso- è merito non solo mio, ma di una squadra che sta vincendo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Preso con due etti di cocaina dopo un inseguimento, in lacrime davanti al giudice

  • Violenta lite all’autolavaggio, tre arresti per tentato omicidio. Pestato un 48enne

  • Furti di auto col trucco dello "spinotto": confessa uno dei ladri della banda

  • Cinque chili di droga nascosta nell’armadio, impossibile dimostrare che era sua: assolto

  • "Certificato pazzo" in cambio di soldi: un medico della Asl al centro del "sistema"

  • Morto dopo un inseguimento notturno di una ronda, processo davanti alla Corte di Assise per omicidio

Torna su
LatinaToday è in caricamento