Impianti di telefonia mobile: i risultati dello studio dell’Arpa in Commissione Ambiente

I tecnici dell'Arpa hanno relazionato su uno studio sui livelli dei campi elettromagnetici generati da impianti di telefonia mobile a Latina. Il presidente della Commissione Bellini: "Il dato ottenuto risulta confortante"

Sono stati illustrati ieri in Commissione Ambiente dai tecnici dell’Arpa di Latina i risultati dello studio sui livelli dei campi elettromagnetici generati da impianti di telefonia mobile nel capoluogo. 

Nel corso della seduta sono stati ascoltati la dott.ssa Fabozzi e l’ing. Baratta e Antonucci dell’Arpa di Latina che hanno relazionato sullo studio realizzato.

A rendere noti i risultati è stato il presidente della Commissione, Dario Bellini. “Lo studio condotto sul nostro territorio per circa un anno - spiega in una nota - ha permesso una buona analisi della situazione. Su 96 siti presenti sul territorio comunale, sono state effettuate oltre 55 misurazioni su oltre 40 siti a Latina, Latina Scalo, Borgo Sabotino, Borgo San Michele.

Il valore medio riscontrato nelle misurazioni è 1,1 Volt per metro, ben al di sotto quindi i 6 Volt per metro del limite di legge. Il valore massimo riscontrato è pari a 3,4 Volt per metro. Le misurazioni sono state effettuate ad una media distanza di 100mt dall’impianto trasmettitore”.

“Il dato ottenuto dallo studio risulta confortante - prosegue Bellini -, vista l’enorme mole di informazioni che ormai viene veicolata nell’etere grazie alle nuove tecnologie che permettono una velocità di trasmissione sempre maggiore. Evidentemente la compressione dei dati, unita a tecnologie più efficienti, permettono questi risultati positivi anche per la salute pubblica”.

I relatori sono stati incalzati da numerose domande da parte dei commissari e di alcuni rappresentanti di associazioni e comitati di quartiere presenti. Nel corso della seduta è stata evidenziata comunque “l’importanza di utilizzare con cautela e misura i telefonini e gli smartphone per esempio applicando con puntualità buone pratiche come l’uso degli auricolari, evitando così un contatto prolungato con organi vitali ed evitare che questi strumenti vengano utilizzati nel quotidiano dai bambini” così come “l’importanza dei controlli che Arpa Lazio svolge su segnalazione su tutto il territorio comunale con una relazione storica per la quale in nessun caso sono mai stati superati i valori massimi imposti dalla legge”.

“Quale  presidente della Commissione - conclude Bellini - sono convinto dell’importanza che anche il Comune di Latina si doti finalmente di un regolamento che razionalizzi la materia così come ormai da anni è stato fatto in moltissimi Comuni italiani, perché se è vero com’è vero che gli operatori del mercato della telefonia hanno saputo rispettare gli obblighi nelle emissioni imposte dalla legge, è altresì vero che in molti casi sono state trascurate le più elementari logiche di decoro urbano proprio per l’assenza di un regolamento comunale che dettasse regole precise a tutela del valore estetico e paesaggistico della città”.

Potrebbe interessarti

  • Sperlonga: una statua di sabbia e due palloni rossi giganti per l'uscita di "IT Capitolo Due"

  • Per Ferragosto la tradizionale processione della Madonna Stella Maris, ma non in mare

  • Nuova disinfestazione contro le zanzare a Latina: tutte le date e le zone interessate

  • Terracina, mare premiato con la quarta Vela da Goletta Verde. Soddisfatto il Comune

I più letti della settimana

  • Ferragosto 2019: gli eventi del 15 agosto a Latina e nella provincia pontina

  • Incidente stradale a Perugia, muore un 48enne di Latina

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Cisterna, panico dopo la festa di San Rocco: ruba un'auto e a folle velocità attraversa l'isola pedonale

  • Incidente sulla Frosinone-Mare, si aggrava il bilancio delle vittime: muore anche Elisa Sperduti

  • Terracina, raffica di furti durante una serata nello stabilimento balneare: arrestata la banda

Torna su
LatinaToday è in caricamento