Prefetto a Di Giorgi: “Comunichi la decisione sul doppio incarico”

D'Acunto richiama di nuovo il sindaco, reo di non averlo informato circa lle novità sulla sua incompatibilità. Inviata una lettera anche al presidente del consiglio Calandrini

Il sindaco di Latina Giovanni Di Giorgi, a cui il prefetto D'acunto ha fatto recapitare la lettera

Amministrazione comunale ammonita dal prefetto. D’Acunto ha richiamato l’attenzione della maggioranza colpevole di non aver inviato gli atti inerenti la discussione della mozione sull’incompatibilità di Di Giorgi, come espressamente richiesto alla viglia dell’ormai famoso consiglio comunale dello scorso 8 novembre.

La denuncia arriva dal capogruppo del Pd, Giorgio De Marchis, il quale fa sapere di una nuova lettera scritta sempre dal prefetto al presidente del consiglio comunale, Nicola Calandrini, e allo stesso primo cittadino di Latina con la quale si chiede nuovamente un aggiornamento sulle decisioni prese. Uno scivolone questo dell’amministrazione che viene nuovamente bacchettata da D’Acunto, il quale afferma di essere venuto a conoscenza degli sviluppi della situazione del doppio incarico del sindaco solo dagli organi di stampa.

“Quello che si è verificato è un fatto grave – ha commentato Giorgio De Marchis – nessuno ha comunicato al prefetto gli atti della discussione consiliare dai quali emerge il macroscopico errore politico ed istituzionale commesso dalla maggioranza che ha bocciato la mozione che contestava una incompatibilità evidente impedendo al Prefetto, come previsto dalla disciplina legislativa vigente, di esercitare a sua volta l'azione per proporre la decadenza del Sindaco”.

“Una situazione grave ed imbarazzante alla quale – ha continuato De Marchis – non bisognava esporre le istituzioni cittadine, già duramente indebolite sul piano della autorevolezza dalla brutta pagina dell'incompatibilità del Sindaco, dobbiamo prendere atto dell'atteggiamento disinvolto del primo cittadino che snobba le strade istituzionali".

Intanto nei prossimi giorni è prevista la fissazione da parte del presidente del tribunale della data dell’udienza per la decadenza di Di Giorgi: “Ci mobiliteremo subito per notificare la data al Sindaco – ha fatto sapere De Marchis -, aspetteremo le decisioni di Di Giorgi che potrebbe rimuovere ancora l'incompatibilità ed infine si andrà in giudizio che avrà un percorso veloce e si concluderà in una singola udienza. Nel frattempo speriamo che l'amministrazione comunale di Latina invii i dati al prefetto affinché si possa procedere alla definizione dell'incompatibilità”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • Corruzione in carcere, il detenuto parla dell'ispettore: "Quando vuole mangiare fallo mangiare subito"

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

Torna su
LatinaToday è in caricamento