Cittadella giudiziaria, Calandrini rilancia il progetto Inail per ultimare la Procura

L'esponente di Fratelli d'Italia interviene sul problema delle strutture a annuncia iniziative al riguardo

Nicola Calandrini scende in campo al fianco degli avvocati pontini che di recente hanno rilanciato la questione della futura cittadella giudiziaria sottolineando la necessità che sia realizzata per intero per evitare la frammentazione degli uffici sul territorio.

“Sono vicino agli avvocati pontini che hanno riportato al centro del confronto politico il nodo della logistica dei servizi giudiziari – spiega l’esponente di Fratelli d’Italia che a breve dovrebbe entrare in Senato – e mi farò promotore di una azione che metta insieme i vari attori per riprendere al più presto i lavori presso il cantiere, ormai bloccati da anni. C'è la possibilità concreta – ricorda - di un investimento dell’Inail, soluzione che potrebbe superare da subito il blocco determinato dalla mancanza di risorse del ministero. Nel mio futuro ruolo di parlamentare mi attiverò per questo, partendo da una azione in sinergia con gli avvocati. Partiamo dalla Procura, un primo mattone, e la soluzione Inail potrebbe essere  una grande opportunità, e contemporaneamente lavorare per avere le risorse economiche che consentano di portare a termine l’intera opera. Naturalmente è necessario che l'amministrazione comunale si faccia attrice e parte diligente nel seguire il progetto. Noi siamo rimasti alla previsione di circa 6 milioni di euro  che l'Inail avrebbe messo a disposizione per finanziare la prima tranche della cittadella. L'amministrazione comunale di Latina – conclude Calandrini – dovrebbe aprire un dialogo con l’ente e portare avanti il progetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Concorso al Senato, 30 posti da assistente parlamentare: come candidarsi

  • Desirée, parla la mamma a Porta a Porta: "Con le cure obbligatorie sarebbe viva"

  • "Madame furto" questa volta non si salva dal carcere: dai domiciliari finisce in cella

  • Omicidio di camorra del '92: quattro arresti tra le province di Caserta e Latina

  • Fiumi di denaro riciclati nell'impresa: due arresti e maxi sequestro da 1 milione di euro

  • Auto si ribalta e finisce fuori strada, famiglia salva per miracolo

Torna su
LatinaToday è in caricamento