Provincia, ultimo Consiglio prima del rinnovo: approvato il bilancio di previsione triennale

Presidente e consiglieri hanno auspicato la necessità di un ritorno delle Province ad Ente di primo livello per rendere più incisivo il lavoro sul territorio

Ultimo Consiglio provinciale prima del suo rinnovo di domenica 31 marzo prossimo. Il presidente Carlo Medici ha voluto ringraziare personalmente tutti i consiglieri per il lavoro e la collaborazione, augurandosi che possa continuare ancora questa comunità d’intenti, al di là delle distanze ideologiche.

La discussione è proseguita poi sui quattro punti all’ordine del giorno approvati tutti all’unanimità. A seguire l’adozione del Documento Unico di Programmazione (DUP) 2019-2021, dedicato alle programmazioni settoriali e in particolare a quelle che hanno maggior riflesso sugli equilibri strutturali del bilancio. Sono stati  individuati così i documenti relativi al programma triennale del fabbisogno del personale, al piano delle alienazioni e delle valorizzazioni; al programma triennale ed elenco annuale dei lavori pubblici; al programma biennale di forniture e servizi.

“Il perseguimento del valore pubblico rappresenta la mission di ogni pubblica amministrazione da attuarsi - ha ribadito il presidente Carlo Medici - nell’ambito del processo di allocazione delle risorse, attraverso la pianificazione la programmazione e la progettazione delle politiche pubbliche che devono tener conto anche dell’influenza di fattori ambientali interni, esterni e di contesto. Nel tracciare la strada delle proprie azioni, l’ente non può fare a meno di tenere in considerazione tutti i fattori endogeni ed esogeni che influenzano l’attività e ne condizionano le scelte. In particolare, la programmazione è i processo di analisi e valutazione che comparando e ordinando coerentemente - ha continuato Medici - tra loro le politiche e i piani per il governo del territorio, consente di organizzare, in una dimensione temporale predefinita le attività e  le risorse necessarie per la realizzazione di fini sociali e la promozione dello sviluppo economico e  civile delle comunità di riferimento.”

La discussione è proseguita poi sul Bilancio di Previsione triennale 2019-2021, approvato all’unanimità, per un importo totale di 132.720,161 di euro per il 2019; 105.823,876 per il 2020; 110.305,876 per il 2021. Presidente e consiglieri provinciali hanno auspicato la necessità di un ritorno delle Province ad Ente di primo livello,  alla centralità delle proprie funzioni come in passato, per rendere più incisivo il lavoro sul territorio e annullare così quel distacco che si è creato tra cittadino e istituzione.  

Potrebbe interessarti

  • Tiziano Ferro si è sposato, nozze blindate nella sua villa di Sabaudia

  • Notte Bianca a Latina: tutti i divieti per sabato 20 luglio. Come cambia la viabilità

  • Sabaudia, per l'estate tour gratuito in battello sul lago di Paola

  • Street art contro la mafia: murale dedicato a Falcone e Borsellino nel cuore di Latina

I più letti della settimana

  • San Felice Circeo, divieto di balneazione alla foce di Rio Torto: l’ordinanza del sindaco

  • Tragedia nel mare di Latina: sub di 19 anni muore durante un’immersione

  • Ponza: malore in nave, non ce l’ha fatta il comandante soccorso in mare

  • Cosa fare nel weekend? Ecco gli eventi a Latina e Provincia

  • Incidente sull’Appia: tre auto coinvolte. Un ferito grave, atterra l’eliambulanza

  • Processo Alba Pontina, le vittime del clan Di Silvio raccontano in aula tutte le minacce

Torna su
LatinaToday è in caricamento