Punti di primo intervento, Coletta: "Compito della politica è trovare convergenze e soluzioni"

Il primo cittadino chiarisce il proprio ruolo e la propria posizione in qualità di presidente della Conferenza dei sindaci

Il sindaco di Latina Damiano Coletta interviene sulla questione spinosa dei Punti di Primo intervento. Lo fa, in qualità di presidente della Conferenza locale sociale e sanitaria dei sindaci, replicando alle accuse mosse dal centrodestra e ricordando una serie di appuntamenti importanti previsti proprio nei prossimi giorni. Precisa subito, il primo cittadio del capoluogo, di aver periodicamente convocato le conferenze sanitarie ristrette ai sindaci dei Comuni interessati dai presidi sanitari, alla presenza del direttore generale della Asl Giorgio Casati, del direttore sanitario Giuseppe Visconti e dei rappresentanti dell'Ordine dei Medici.

Fa dunque il punto della situazione: "Nel corso dell’ultima conferenza ristretta del 22 luglio 2019 - chiarisce Coletta - sono stati illustrati i report dei dati delle attività notturne dei Ppi. La riunione del 28 agosto, concordata tra il sottoscritto e il presidente della Provincia Carlo Medici, si è tenuta in Provincia per questioni logistiche. Così come era già pianificata la convocazione per lunedì 9 settembre che farà seguito all’incontro con l’assessore regionale Alessio D’Amato previsto per giovedì 5 settembre. Mi preme sottolineare che le riunioni delle conferenze sanitarie ristrette, tutte regolarmente verbalizzate, sono state improntate nell’ambito di un confronto democratico, dialettico e costruttivo tra le varie parti con la finalità di individuare soluzioni funzionali alla soddisfazione dei bisogni della comunità. Il mio ruolo, anche in virtù di una competenza professionale specifica,  è stato e sarà quello di facilitare il perseguimento di questo obiettivo nel rispetto delle esigenze dei sindaci del nostro territorio e delle linee guida scientifiche. Sono convinto che sia compito della politica trovare soluzioni anche attraverso convergenze e non con divisioni che possono risultare del tutto strumentali di fronte a un tema fondamentale come la salute dei cittadini". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento