Impianti sportivi a Latina, in Consiglio comunale passa il nuovo regolamento

Ernesto Coletta: "Dopo 40 anni di caos e mancanza di regole nelle concessioni degli impianti sportivi, sarà finalmente garantito un accesso ai beni comuni in maniera equa e trasparente"

Approvate le modifiche al regolamento degli impianti sportivi. Un passo molto importante per il lavoro portato avanti dagli uffici e in commissione, ma anche perché permetterà finalmente di far uscire i bandi. Ecco dunque le novità.

L'inclusione sociale: ogni società, per avere una ulteriore riduzione delle tariffe concessorie del 50%, dovrà avere almeno cinque bambini segnalati dai servizi sociali che non possono iscriversi per svariati motivi; questi ultimi avranno gratis l’iscrizione e il kit della società

Calcio femminile: oggi a Latina ci sono due squadre che non hanno un campo da gioco e quindi il comune si impegnerà per trovare un adeguato spazio di gioco.

Concessioni: da uno schema di 6 anni + 6 si passa ad uno che parte dai 6 anni e che può arrivare fino ai 20 anni; un’assegnazione di vent’anni potrà avvenire nel momento in cui, chi partecipa al bando, presenterà un progetto per fare un nuovo impianto con i fondi agevolati del Credito sportivo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La modifica del regolamento ha per noi un aspetto politico molto rilevante – spiega Ernesto Coletta, vice capogruppo di Lbc e consigliere con mandato del sindaco allo Sport – A lungo questa amministrazione è stata ingiustamente accusata di aver sbattuto in faccia la porta alle società sportive, quando invece lo sport a Latina non si è mai bloccato per motivi dipendenti dall’amministrazione in questi quattro anni e, anzi, il sindaco ha firmato le ordinanze per far disputare le partite e tutti i campionati sono andati avanti fino all’interruzione dovuta all’emergenza covid. I bandi ci saranno finalmente, ma prima ci sarà una novità importantissima, introdotta proprio da Lbc, e che rivoluzionerà i rapporti con le società sportive nell’ottica di una sempre maggiore collaborazione e senso di responsabilità comune. Si tratta della manifestazione di interesse a cui hanno partecipato 83 soggetti tra professionisti e associazioni di professionisti: ne saranno selezionati tre e il loro compito sarà quello di “fotografare” tutti gli impianti sportivi prima della consegna. Latina passerà alla logica del bando: dopo 40 anni di caos e mancanza di regole nelle concessioni degli impianti sportivi, sarà finalmente garantito un accesso ai beni comuni in maniera equa e trasparente, con la possibilità di gestirli fino a venti anni in totale legittimità e capacità”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sperlonga, tromba d'aria si abbatte sul litorale: danni agli stabilimenti

  • Sermoneta, dolore per la scomparsa della 17enne Angela. I suoi organi salveranno 5 vite

  • Presi con 22 chili di cocaina nel camion della frutta: "Non sapevamo nulla"

  • Aggressione sulla pista ciclabile, l'arrestato al giudice: "Le ragazze mi avevano rubato il telefono"

  • Coronavirus: in provincia nessun nuovo caso, 11 pazienti nel Lazio e un decesso

  • Lutto nell'Arma: stroncato da un malore un luogotenente dei carabinieri del Nas di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento