Movimento 5 Stelle, Raffaele Trano espulso dal gruppo alla Camera dei Deputati

Il parlamentare pontino eletto presidente della Commissione Finanze contro il candidato ufficiale del partito. "Valuterò azioni legali"

Il deputato Raffaele Trano

Raffaele Trano, deputato di Gaeta dei 5 Stelle, è stato espulso dal gruppo del suo movimento alla Camera dei Deputati. All’origine di tale grave provvedimento adottato nei suoi confronti c’è la sua elezione alla presidenza della Commissione Finanze della Camera, elezione nella quale ha beneficiato dei voti del centro destra contro il candidato del  Movimento 5 Stelle. 

L’elezione risale allo scorso 4 marzo e Trano aveva ottenuto 20 voti contro i 19 raccolti dal candidato indicato dal partito, il collega Nicola Grimaldi. Quanto accaduto aveva indotto il capogruppo a Montecitorio a definire inaccettabile la vicenda e a chiedere a Trano un passo indietro che però non è arrivato. Così il Movimento 5 Stelle ha espulso il parlamentare pontino dal gruppo.  "Sono stato eletto democraticamente, quale reato ho commesso? Valuterò azioni legali" è il suo primo commento. 

Il deputato Trano questa mattina ha poi comentato quanto accaduto con un post su Facebook.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Latina, 227 i contagiati in provincia. Nel Lazio 173 casi positivi in un giorno

  • Coronavirus Latina: 237 contagi in provincia, 195 casi positivi in più nel Lazio in un giorno

  • Coronavirus Latina: 193 i casi positivi nella provincia pontina, 1540 in tutto il Lazio

  • Coronavirus, controlli della polizia: scoperta parrucchiera che lavorava in casa. Denunciata

  • Terracina, 250 mascherine donate al Comune. Il biglietto: "Dal vostro concittadino Gabriele Orlandi"

  • Coronavirus Fondi: il termoscanner individua un positivo al Mof, 140 screening su casi sospetti

Torna su
LatinaToday è in caricamento